Cerca nel blog

...

venerdì 10 febbraio 2012

Mmmmmm posso darti un bacino....

FA TROPPO FREDDOOOOOOOO UFFFFFF

ALLA DOGANA CON UNA TARTARUGA "NASCOSTA" NELLA LATTINA (clicca foto)

Tenta di passare i controlli dell'aeroporto con un piccolo esemplare di testuggine (tra l'altro superprotetto) "nascosta" dentro un recipiente per bibite: rischia 6 mesi di carcere e un'ammenda di 200 milioni... Dai pappagalli alle farfalle, dalle iguane alle tartarughe, dal caviale all'avorio, persino serpenti di tutte le taglie e ragni, pellame e legname particolari... sono soltanto alcuni degli animali (e vegetali) che migliaia di persone tentavano di importare illegalmente in Italia. Il Cites del Corpo forestale dello Stato, nel solo anno 1999 ha disposto ben 5.604 sequestri: in più di 600 casi gli animali erano vivi.

GATTO FUGGE DALLA CITTA' E SI ORIENTA CON LE STELLE... (clicca foto)



Una gattina di due anni fuggita da Roma percorre mezza Italia e ritrova la casa della sua padrona in Toscana. Tornare a casa. Questo voleva la gattina Titti e per farlo ci ha messo 4 mesi durante i quali ha percorso come minimo 300 chilometri. Alla fine, spossata, si è accasciata davanti alla porta della sua padrona a Grimoli nella campagna Toscana. Titti era stata regalata al nipotino che abita a Roma. Ma Titti non ci sta e scappa. L'etologo Celli sostiene che secondo alcuni studiosi gli animali si orientano come i marinai: osservando le stelle...

CAFFE' A RISCHIO ESTINZIONE ...(clicca foto per leggere tutto)

Esiste la concreta possibilità che la varietà Arabica, la qualità di caffe' che rappresenta il 90 per cento di tutta la raccolta mondiale di caffe', possa definitivamente scomparire dal pianeta. La foresta etiopica, dalla quale ha origine l'Arabica e dove la pianta e' geneticamente più ricca, negli ultimi anni e' stata quasi completamente distrutta, e le piante di caffe' decimate. In parte per un'opera di disboscamento selvaggio, in parte per l'insediamento di popolazioni provenienti dal nord del Paese. Il grido d'allarme viene lanciato dalle pagine di New Scientist da alcuni ricercatori

Un caloroso ABBRACCIO a tutti colore che stanno affrontando DISAGI

a causa delle nevicate.....e del forte freddo!!!

Mascherine di carnevale di pasta frolla...

Sono dei biscotti allegri e facilissimi da fare, adatti alle feste dei bambini ma anche divertenti per i grandi; si possono decorare come la nostra fantasia suggerisce, utilizzando glassa colorata, confettini di zucchero ma anche granella di mandorle o nocciole, cioccolato fondente e caramelline….
 Ingredienti

farina bianca: 200 gr
burro: 100 gr
zucchero: 70 gr
zucchero a velo
tuorli: 2
vanillina: 1 bustina
limone
sale

 Ricetta e preparazione

Ecco la ricetta per le mascherine di pasta frolla.
Preparate la pasta frolla mescolando la farina al burro freddo a pezzettini dovete ottenere un composto tipo sbriciolato, poi aggiungete zucchero, sale, vanillina, scorza di limone grattugiata e i tuorli, impastate bene fino ad avere un composto omogeneo.
Stendete la pasta sulla spianatoia infarinata e ricavate 6 mascherine, dovete fare due buchi per gli occhi, ed altri due laterali per mettere il nastro. Prendete una placca da forno e mettete la carta da forno, prendete due cucchiai di legno e posizionate le mascherine in modo che la zona del naso sia sul manico del cicchiaio cosi si avrà la protuberanza del naso.
Cuocete le mascherine in forno preriscaldato a 170°C per circa 10 minuti.
sfornale quando i lati cominciano a dorare e lasciali raffreddare. 
Nel frattempo metti qualche cucchiaio di zucchero a velo in diverse ciotoline (una per ogni colore che hai deciso di usare) e aggiungi il colorante, mescola con cura fino ad ottenere un composto fluido ma non troppo liquido, altrimenti la glassa tenderà a “scivolare”.Riempi delle bocchette da pasticciere o con dei coni di carta forno con le glasse colorate e decora le maschere, aggiungendo anche i confettini d’argento.Lascia asciugare la glassa prima di servirle.

★✫★ CASTAGNOLE DI CARNEVALE RIPIENE NUTELLA ★✫★

Ingredienti

farina: 150 gr
acqua: 250 ml
burro: 100 gr
zucchero: 50 gr
uova: 4
sale: 1 pizzico
vanillina: 1 bustina ( è un aroma se non lo trovate usate lievito vanigliato)
Nutella: 1 barattolo
olio per friggere: qb
zucchero a velo: qb
panna fresca: 250 ml

Ricetta e preparazione

 Prendete una pentola e mettete dentro l’acqua, lo zucchero, il burro e un pizzico di sale, portate a ebollizione e poi versate la farina, mescolate con un cucchiaio di legno e proseguite la cottura fino a quando l’impasto si staccherà dai bordi della pentola.
Fate raffreddare l’impasto e poi aggiungete le uova, impastate bene per amalgamarle. A questo punto mettete l’impasto della tasca da pasticcere e fate delle palline che dovete far cadere direttamente in una pentola dai bordi alti piena di olio per friggere già arrivato a temperatura. Rigirate le castagnole per cuocerle uniformemente.
Mettete la nutella nella siringa da pasticcere con la punta lunga, infilzate la castagnola e spremete dentro un po’ di nutella. Spolverizzate con lo zucchero a velo e servite le castagnole con un la panna montata.

ZzZzZ che morfeo vi culli dolcemente...ZzZzZ

Lettori fissi.

Google+ Badge