Cerca nel blog

...

lunedì 27 febbraio 2012

zZzZzZZzZzZzZz...si dorme....a domani....

TI SENTO ANCHE SE NON CI SEI....

APERITIVO PER TUTTI !



Siαmo tutti in αttesa di quαlcosa.....

NON TI FERMARE DAVANTI A NIENTE... LA VITA E' TUA !!!

LE PICCOLE ATTENZIONI VALGONO DI PIÙ DELLE FALSE PROMESSE...

Se la delusione ti ha spento un sogno.. non lasciare che ti spenga la vita..

La gelosia è quando ti da fastidio che qualcuno da delle attenzioni speciali a una persona che senti tua, tua e basta.!!!

 
E' quel nodo che ti si forma nello stomaco e ti fa salire il nervoso. E' la semplice dimostrazione che vuoi che quella persona sia tutta tua, tua e di nessun altro!!!

Aspettαre... Mα chi.... Mα cosα...Lα vitα vα αvαnti e vα vissutα !!!

Le persone buone sono sempre le prime a prendersi delle FREGATURE!!!!

GUARDA CON GLI OCCHI MA OSSERVA CON LA MENTE PERCHE' NON TUTTI QUELLI CHE VESTONO BENE SONO SIGNORI

Sarò anche una peccatrice ..ma intorno a me non vedo santi....

Ritirato libro di cucina con ricetta velenosa (clicca foto)


Washington - La casa editrice americana ballantine-books è stata costretta a sospendere 
la vendita di un libro di cucina perché conteneva la ricetta di una torta con ingredienti 
velenosi. L'autrice, Carole Walter, a pagina 499 del suo manuale suggeriva di decorare 
la superficie di un dolce con fiori di mughetto, in realtà se ingerito il mughetto a proprietà 
venefiche, provocando disturbi di stomaco, aritmie, e difficoltà circolatorie.
La torta comunque non ha fatto vittime, del pericoloso errore si era accorta una casalinga
che aveva subito avvertito l'autrice, dopo alcuni controlli scientifici, il libro è stato ritirato dal
commercio.

Chi non rispetta la tua persona non è degno della tua presenza..

Si getta due volte dalla finestra: lo salva sempre la stessa auto



Kenmore (New York, Usa) - Maldestro, recidivo, ma ancora vivo. Due volte di seguito ha provato a uccidersi gettandosi dal terzo piano, ma entrambe le volte è rimbalzato sul tetto della stessa auto, parcheggiata proprio lì sotto. L'aspirante suicida è un uomo di trenta anni di Kenmore il quale - ha detto la polizia - ha riportato soltanto la frattura di un polso e di una caviglia, oltre a contusioni e ferite al viso.
AI primo tentativo l'uomo ha dovuto prendere la rincorsa e sfondare i vetri perché la finestra non voleva saperne di aprirsi. Da lì è caduto su un'auto parcheggiata ferendosi leggermente. Ancora in preda al proprio raptus, reso anzi più acuto dalla rabbia per l'insuccesso, è rientrato precipitosamente nell'edificio, ha preso l'ascensore fino allo stesso piano (a circa tredici metri dal suolo) e, dalla medesima finestra (ormai aperta), si è lanciato di nuovo nel vuoto. Cadendo puntualmente sulla stessa vettura.

La verità fa male, ma perché preoccuparsene.. ce ne così poca in giro...

Giramento di @@ in corso █████████ al 100% [immagine animata ]

LA GENTE PARLA ... LA GENTE GIUDICA .. MA LA GENTE CHE NE SA di cosa ti porti dentro!!!

Questi social network AVVICINANO chi è lontano....ma ALLONTANANO chi vicino...

Ambulanza investe e uccide il ferito da soccorrere (clik foto leggi tutto)

Berlino - Un'ambulanza ha investito e ucciso il ferito che avrebbe dovuto soccorrere: l'episodio è accaduto a Kassel in Assia. La vittima, un ragazzo di quindici anni di Kassel era steso sulla strada per motivi non ben chiariti, quando è sopraggiunta l'ambulanza chiamata per telefono da un abitante della via. Probabilmente impegnato a individuare il numero civico da cui era partita la chiamata, il guidatore dell'ambulanza non ha notato il corpo riverso per terra e l'ha investito.

Contadina prende a fucilate un elicottero militare


Draguignan (Francia) - Disturbata dal rumore di un elicottero militare che sorvolava il suo terreno, una contadina francese ha preso il fucile e ha sparato, ferendo un allievo pilota che si trovava a bordo del velivolo.La donna, arrestata con l'accusa di aggressione armata, ha sostenuto che il rumore prodotto dall'elicottero danneggiava le coltivazioni e spaventava gli animali della sua fattoria. Perquisendo la casa della bellicosa contadina, gli agenti hanno trovato un fucile automatico con silenziatore.

Se l'orgoglio fosse un'arte, vi sarebbero molti maestri

Il tempo bene speso ....è un gran guadagno.

un sorriso non ti costa nulla..regalo ai tuoi amici!

buon pomeriggio a tutti !

Calabria, arrestata maestra elementare "Pugni e lanci di libri contro i bambini"

PIZZO (VIBO VALENTIA) - Per gli scolari indisciplinati la punizione era esemplare: pugni, schiaffi, lanci di libri e di penne. A comportarsi così, secondo gli investigatori, era una maestra della scuola elementare di San Sebastiano di Pizzo. La donna è stata arrestata questa mattina dai carabinieri di Vibo Valentia con l'accusa di maltrattamenti verso gli alunni. Ora si trova ai domiciliari.

A segnalare il caso ai militari sono state le testimonianze di alcuni genitori preoccupati perché i loro figli avevano paura di andare a scuola. Le indagini hanno accertato così che nelle aule anche le più lievi mancanze scolastiche o disciplinari venivano punite dalla maestra con immotivata violenza. La donna è stata incastrata grazie ad alcune telecamere nascoste nelle classi. I bambini erano terrorizzati, intimoriti dalle urla, dagli strattonamenti e dalle spinte che la maestra riservava loro. 

Ad evitare i maltrattamenti non è riuscita neppure una bambina affetta da mutismo selettivo che è stata addirittura costretta ad urinarsi addosso a seguito del divieto dell'insegnante di poter andare in bagno. Una situazione insostenibile che ha portato il gip ad emettere il provvedimento cautelare nei confronti della donna.
fonte repubblica.it

immigrato tunisino si dà fuoco per disperazione in stazione. È grave


Un immigrato tunisino di 51 anni è stato ricoverato sabato in terapia intensiva, nel reparto di rianimazione dell'ospedale San Martino di Genova, dopo essersi cosparso di liquido infiammabile e dato fuoco la scorsa notte davanti all'atrio della stazione ferroviaria di Brignole per protestare contro la mancanza di aiuti ed assistenza.
CODICE ROSSO - Secondo le prime ricostruzioni della polizia ferroviaria, l'uomo, che ha riportato ustioni di secondo grado sul 20% del corpo, in particolare al volto e al torace, è stato soccorso da due passanti che sono riusciti a spegnere le fiamme. Sul posto, oltre agli agenti, che erano stati allertati dai due testimoni, sono accorsi i sanitari del 118, che hanno trasportato l' immigrato in codice rosso al pronto soccorso del nosocomio genovese.

Fiamme su Costa Allegra alle Seychelles, spente. Nave alla deriva


 L'incendio divampato sulla nave da crociera Costa Allegra alleSeychelles è stato spento. Il rogo, ha fatto sapere la capitaneria, è divampato nel locale generatori. La nave, con a bordo 627 passeggeri e 413 membri di equipaggio, si trova a circa 200 miglia a Sud Ovest dell'arcipelago nell'Oceano Indiano e a circa 20 miglia da Alphonse Island. I passeggeri stanno tutti bene, ha comunicato il comando della nave: informati per tempo, sono stati radunati precauzionalmente presso i punti di raccolta-emergenza.
La Costa Allegra, di 187 metri per 28.500 tonnellate di stazza, è partita dal Madagascared è diretta a Mahè nelle isole Seychelles dove l'arrivo era previsto per martedì 28. E' ancora senza propulsione, ma i mezzi di comunicazione dell'unità risultano funzionanti. Le condizioni meteo marine in zona danno mare stato 4 con raffiche di vento a 25 nodi. Sono in corso le verifiche sullo stato della sala macchine per poter far ripartire le strumentazioni necessarie a riattivare la funzionalità della nave mentre sul luogo si stanno recando rimorchiatori e altri mezzi di supporto.

padre uccide il figlio e si toglie la vita

Un uomo di 48 anni ha ucciso a martellate il figlio di 17 anni e si è poi suicidato con un coltello. È successo nell'abitazione di via Villanova, a Giaveno (Torino), nella quale i due vivevano. A fare la macabra scoperta, lunedì intorno alle 8, è stata la moglie dell'uomo e madre del ragazzo che per circa due ore era rimasta assente dall'abitazione. L'uomo, agonizzante, era su una poltrona nell'ingresso, mentre quello del figlio era sul letto. Non sono ancora chiare le ragioni che hanno spinto l'uomo a compiere il tragico gesto. Secondo i carabinieri del comando provinciale di Torino, che stanno compiendo indagini per ricostruire le ultime ore della famiglia, il padre avrebbe colpito il figlio con una martellata alla testa, poi si sarebbe tolto la vita colpendosi alla gola con un coltello da cucina. La coppia, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, era solita litigare. Gli investigatori stanno verificando se ci sia stato o meno un litigio nelle ultime ore. Sul posto anche i militari di Rivoli.
fonte corriere.it

RICORDANDO LE VITTIME DELL 11 SETTEMBRE 2011 DELLE TORRI GEMELLE

Lettori fissi.

Google+ Badge