Cerca nel blog

...

domenica 4 marzo 2012

CI SONO PERSONE CHE TI FANNO SORRIDERE SOLO A PENSARLE...

LONTANI DAGLI OCCHI, LONTANI DAL CUORE....

LE PERSONE SPECIALI SONO QUELLE CHE TI REGALANO SERENITA'

IL VERO AMORE NON VEDE I DIFETTI MA LI AMA...

LA SENSIBILITA' E' UNA RICCHEZZA...CHE SI PAGA MOLTO SPESSO CON LE LACRIME...

LE COSE NON PROGRAMMATE..CHE ACCADONO PER CASO SONO LE PIU' BELLE

POSSO CAPIRE UNA VOLTA...DUE O TRE MA POI VAI AFFANCULO

I NONNI SONO ANGELI SPECIALI.....

SOLO LE EMOZIONI E I SENTIMENTI SINCERI...RIESCONO A CONQUISTARE IL MIO CUORE

Dice tutto l'immagine [...clicca foto per leggere ]

HO IMPARATO A FREGARMENE DI CHI SE NE FREGA DI ME !!!

CI SONO PERSONE CHE AL SOLO PENSIERO TI VIENE IL SORRISO NON C'E' LONTANANZA CHE TENGA, CHI E' SPECIALE NON SI DIMENTICA.

L'amicizia...non si misura dai consigli... ma dalla sincerità..

APPREZZA CHI TI DONA LA SUA SINCERITA NON CAPITA SPESSO....

FAI QUELLO CHE SENTI...NON DARE SPIEGAZIONI A NESSUNO

Non Sono Triste....Mα Neαnche Felice...

Ho un brutto difetto Prima agisco E Poi rifletto...

LUI TI PROTEGGERA'..CONDIVIDILO SULLA TUA PAGINA..

Tutto può essere distante ... ma niente irraggiungibile.....

Non avere mai paura di parlare..di raccontare cio' che hai dentro..dì sempre quello che pensi..chi ti vuole bene ti capira'

Sbaglierò IL Modo.....IL Tono...Ma Diro Sempre Ciò Che Penso....!!!

BUON POMERIGGIO AMICI CHI MI FA COMPAGNIA PER UN CAFFE'?

Ami gli animali?? Allora mi porteresti nella tua bacheca... sono solo.. Clicca l' immagine e guardami...

Non ci son parole.. clicca immagine e portaLa con te..

Proteggi sempre me e la mia famiglia.... immagine bellissima..

Ho freddo e sono solo.. mi porteresti con te? Clicca immagine!

MERAVIGLIOSA CREATURA.....

Profiteroles al cioccolato [clicca la foto per leggere la ricetta ]

Il profiteroles trae le sue origini dal Rinascimento; Caterina de Medici, andando in sposa a Enrico II di Francia, e diventando in seguito regina, portò con se dalla sua terra d’origine (la Toscana) tutte le sue ricette di gastronomia; uno dei suoi chef, un certo Popelini, creò nel 1540 la pasta per choux (per bignè), che divenne molto famosa in Francia (come molte altre ricette di origini italiane), e con essa anche i profiteroles; la fama di questo dolce si diffuse però dopo il XVII secolo, periodo in cui si sviluppò la vera arte pasticcera. Il termine profiteroles deriva dal diminutivo della parola francese profit, (cioè profitto, guadagno), ed è costituito da una preparazione composta da una serie di piccoli bignè che formano un unico dolce al cioccolato.In Inghilterra il profiteroles è un dolce molto popolare, che viene preparato con ripieno di crema, panna o gelato, ricoperto di cioccolata calda; in Francia è un dolce essenziale in un banchetto nuziale, dove viene presentato come una croquembouche, cioè una piramide di bignè ripieni e caramellati.
...PER I BIGNE' :
-Acqua 200 ml.
-Burro 100 gr.
-Farina 130 gr.
-Sale un pizzico
-Uova 4 edie
-Zucchero 5 gr.
..... Per la crema Chantilly
-Panna fresca 500 ml.
-Zucchero a velo 2 cucchiai rasi
....Per la ricopertura
-Cioccolato Fondente 400gr.
-Latte Fresco 20 ml.
-Panna fresca 500 ml.

Portalo con te.....SEMPRE E LUI TI PROTEGGERA'!!!

Quanto sono INNOCENTI I NOSTRI BAMBINI !!

PROTEGGI SEMPRE ME E I MIEI CARI...

Amica mia... questa è per te.. anche se sei lontana ti penso..

UFO, X-Files nell'FBI: 'Nel '50 trovati tre corpi umanoidi'



- Arrivano dagli Usa dei nuovi documenti che fanno luce sui presunti avvistamenti di Ufoavvenuti nei cieli americani negli anni '40. Secondo i documenti dell'Fbi, scovati e pubblicati dal Salt Lake Tribune, gli agenti di quel periodo scrissero due documentazioni relative a un avvistamento nello Utah e a un altro in New Mexico, il famoso "alieno di Rosswell".

Il primo X-files, è una rapporto dell'Fbi firmato dall'agente Guy Hottel e datato 22 marzo 1950, descrivendo tre dischi volanti precipitati in New Mexico, tutti di un diametro di 16 metri e con al loro interno tre figure umanoidi alte circa un metro. Questo è quanto si legge nel documento: ««Ogni disco  era occupato da tre corpi di forma umanoide alti meno di un metro, vestiti con un tessuto metallico a trama molto fitta.

Ogni corpo era avvolto in una specie di bendaggio simile alle tute anti gravità usate dai piloti collaudatori». Secondo il rapporto i velivoli sarebbero precipitati a causa della potente interferenza dei radar dell'aviazione statunitense. Sul secondo avvistamento i documenti risalgono al 4 aprile 1949, quando alcuni agenti dell'Fbi nello Utah, inviarono un documento "urgente" al  direttore del Bureau, J. Edgar Hoover.

Nell'X-files si parla di due agenti di polizia e del custode di un negozio che avrebbero visto un Ufo volare sui cieli della cittadina di Logan per poi esplodere. Il documento, intitolato "Dischi volanti", recita :«I tre videro un oggetto di colore argenteo che si stava avvicinando alle montagne del Sardine Canyon e che è sembrato esplodere in un'eruzione di fuoco. Diversi cittadini di Trenton dissero di aver visto quello che sembrò essere una doppia esplosione aerea seguita da oggetti cadenti».

Fonte Leggo

Ragazza mangia spugne e sapone: ''li condisco con la cioccolata''


MYLOR (AUSTRALIA) - Questa ragazza di 21 anni, Kerry Trebilcock, ama cibarsi di spugne e saponi biologici. Ma i suoi bizzarri gusti alimentari hanno una spiegazione, infatti la giovane è affetta da Pica una malattia che spinge le persone a desiderare di mangiare oggetti che non sono cibo. A Kerry piace anche 'condire' le sue spugne con salse barbecue, ketchup, cioccolata o marmellata, oppure immergerle nel latte o nel thè per i suoi snack. «Quando vado a fare una gita mi porto sempre un sacchetto con dei pezzetti di spugna» ha dichiarato Kerry, che abita a Mylor, in Australia. La ragazza racconta come tutto è iniziato: «Avevo appena finito una cena molto abbondante, eppure avevo ancora fame. Così andai a lavare i piatti e quando impugnai la spugna nuova, provai una sensazione irrefrenabile di doverla mangiare. Poi mi sono seduta e piano piano la spugna non c'era più». «La cosa mi sconvolse - continua la ragazza - ma il giorno dopo ne volevo ancora e non sapevo come fare a dirlo a qualcuno». Ma dopo una settimana Kerry aveva mangiato 40 spugne e diversi tipi di sapone. Così nel 2009 Kerry decise di confidarsi ad un amico e di andare da un medico. Scoperta la Pica Kerry ha iniziato una terapia di riabilitazione che richiede molto tempo, ma senza questo percorso il sistema digestivo della 21enne potrebbe finire compromesso. Infatti le spugne sono composte da polimeri diplastica e legno, sostanze che uno stomaco umano non è abituato a digerire. La Pica è una malattia molto rara e spesso chi ne è affetto arriva anche a cibarsi di metalli, carbone, gesso o sabbia. Kerry è uscita allo scoperto, lasciando un'intervista al quiotidiano britannico The Sun.
 Fonte Leggo

donna obesa rimane incastrata nel water per 10 ore


CICCIANO (NAPOLI) - Brutta notte quella passata per una donna di 63 anni e 100 kg di Cicciano, l'ex "città della pasta" in provincia di Napoli. La donna, che vive sola, aveva avuto dei dolori intestinali che l'hanno costretta sul water. Crampo dopo crampo, la donna si è piegata e rigirata sul water finchè è rimasta incastrata. La donna ha iniziato a urlare e a chiamare aiuto, ma per circa 10 ore nessuno l'ha sentita. Solo nella tarda mattinata successiva un vicino e un passante hanno sentito i lamenti della donna, a quel punto stremata. Sono stati chiamati i carabinieri che sono entrati dalla finestra e sono riusciti a liberare la donna che è stata ricoverata per accertamenti all’ospedale Santa Maria la Pietà di Nola.
Fonte Leggo

Il dramma di Evie: a breve non potrà più parlare e camminare


A prima vista Evie Read è una bambina di cinque anni come tutte le altre. Ma uno sguardo più attento potrebbe notare una leggera instabilità sulle gambe, che la porta a non avere un ottimo equilibrio. Da questo sintomo, emerso quando la bambina aveva due anni e ancora non riusciva a camminare, i genitori di Evie sono venuti a conoscenza del destino che attende la loro piccola: le è stata diagnosticata una malattia rara, conosciuta come atassia-telangiectasia, AT in breve. Si tratta di una malattia neurodegenerativa progressiva che colpisce circa 20 bambini nel Regno Unito ogni anno. La maggior parte di loro è costretta in sedia a rotelle dall'età di 10 e poche sopravvivono oltre il diciottesimo compleanno.
Il padre di Evie, Toby Read, ha rilasciato un'intervista al Daily Mail in cui ha descritto il giorno in cui gli è stata comunicata la diagnosi come il peggiore della sua vita. È stato nel settembre 2011, ma da allora i genitori non hanno voluto dire a Evie nulla riguardo la sua condizione, per ora ancora facile da nascondere anche se con molte precauzioni. La bambina va a scuola, sta imparando a leggere e scrivere, ma con l'avanzare della malattia non sarà più in grado di farlo a causa dei problemi motori, mentre nulla cambierà a livello cerebrale.«Troverà progressivamente sempre più difficile controllare i suoi muscoli e lentamente perderà la capacità di scrivere, parlare, camminare, leggere e persino di deglutire cibi senza aiuto». La piccola dovrà convivere con la frustrazione di non poter più fare cose che al momento riesce a fare con facilità.
La malattia di Evie è ereditaria,quindi se normalmente colpisce un bambino su 100mila, nel caso di genitori portatori sani i figli hanno una possibilità su quattro di esserne affetti, ma i due fratellini della piccola sono stati risparmiati.La malattia implacabile colpisce una serie di diversi sistemi del corpo ed è stata descritta come avere i peggiori sintomi della fibrosi cistica, paralisi cerebrale e il cancro. La maggior parte dei bambini muore di polmonite causata da infezioni respiratorie mortali. I genitori di Evie, a stretto contatto con una equipe medica, stanno facendo di tutto per ritardare gli effetti della malattia, ad esempio prende antibiotici durante l'inverno per ridurre la probabilità di sviluppare infezioni che potrebbero portare a cicatrici polmonari. Intanto, i coniugi stanno cercando fondi per finanziare la ricerca, nella speranza che quando sarà trovata una cura non sia troppo tardi per la loro bambina.
* Fonte Leggo

95enne resuscita dopo 6 giorni: volevo cucinare qualcosa...


I suoi vicini si sono terrorizzati, pensando di avere davanti uno zombie. Infatti una donna di 95 anni, Chen Qingwang, è uscita dalla sua bara sei giorni dopo la sua presunta morte, avvenuta nel villaggio di Liulou, nella provincia cinese del Beiliu. L'anziana era stata operata due settimane fa per un trauma cranico, ed a scoprirla senza vita è stato l'uomo che ogni giorno le portava la colazione a letto. «Ho chiamato il suo nome e provato a muoverla - racconta il signor Qingwang - ma quando non ho visto nessuna reazione ho controllato il respiro e mi sembrava morta». Secondo la tradizione cinese, i defunti vengono messi dentro la bara prima del funerale, per permettere un ultimo saluto ad amici e parenti. Ma il giorno primo della cerimonia il signor Qingwang trova la bara vuota, senza il cadavere al suo interno. La sorpresa più grande è stato trovare la 95enne seduta su uno sgabello in cucina, intenta a cucinare: «Ho dormito così tanto - ha detto a chi l'ha scoperta - adesso volevo mangiare». Secondo i medici si è trattato di un caso di morte apparente, dove battito e respiro sono leggeri ma non inesistenti e il corpo resta caldo.
Fonte Leggo

Lettori fissi.

Google+ Badge