Cerca nel blog

...

sabato 26 maggio 2012

Alessandro Del Piero dice ADDIO alla Juventus

Ancora una volta è riuscito a catalizzare l’attenzione del popolo bianconero, questa volta però non a suon di gol e giocate ma con le sue parole. Alessandro Del Piero è intervenuto stamane in conferenza stampa in quel di Torino presso l’Hotel Principi di Piemonte, per presentare l’iniziativa ADP10, curata insieme al brand di Lapo Elkann “Italia Indipendent”. Il capitano che ha terminato la sua esperienza in bianconero, ha anche inevitabilmente parlato del suo futuro, mentre all’esterno dell’albergo una notevole rappresentanza di tifosi ha dimostrato a suon di cori tutta la sua voglia di non lasciar partire il monumentale numero 10 juventino.Del Piero parla del suo futuro – L’inossidabile stella bianconera ha colto l’occasione per parlare del suo futuro. Un futuro che, per la disperazione dei tifosi della Vecchia Signora, sarà lontano dalla Juventus. Ecco le parole di “Pinturicchio” riportate da Tuttojuve.com:Ancora non ho precluso nessuna strada. Di sicuro, sarà una scelta ottimale sotto tutti gli aspetti, dove poter esprimere tutto quello che è me stesso. Quindi non si tratta di giocare o no la Champions League, o di giocare campionati di seconda fascia; qui si tratta di scegliere una situazione il più possibile ideale o vedere quelle che sono le opportunità più stimolanti, conoscendo e andando a conoscere le persone possibilmente direttamente, in maniera tale che si possa essere uno scambio di energia che penso sia la cosa fondamentale. Poi il campionato non è il mio primo obiettivo, necessariamente giocare un campionato o un altro Un addio doloroso - Negli ultimi giorni Alessandro Del Piero ha vissuto emozioni difficili da raccontare. Dopo il saluto ai suoi tifosi in Juventus-Atalanta, il numero dieci ha ripercorso con la memoria tutta la sua esperienza in bianconero. Un’esperienza che a suo dire il futuro non intaccherà minimamente:Questa settimana in cui ho svuotato gli armadietti che sensazioni mi lascia? Sono felice di vivere tra le nuvole in questo periodo. E’ un modo colorito per descrivere un po’ la mia sensazione, dove non c’è ancora la totale presa di coscienza di tutto quello che sta accadendo, nel senso che non mi metto a riflettere al 100% su quello che è stato. Ho vissuto però al 100% tutto quello che è successo, che abbiamo costruito insieme. Quindi vincere uno Scudetto è stato la massima espressione per me, perchè sapete quanto io ami vincere. Quindi la prima cosa. Di lì a poco, poi, è arrivato un saluto a Torino che mi ha messo i brividi. Io non smetterò mai di ringraziare chi ha voluto dedicarmelo, ricorderò sempre i tifosi della Juve. Detto ciò, da qui a tutti i riti che sono avvenuti, armadietti, non armadietti, poco importa. Ho sentito piacevolmente alcuni miei compagni, li sentirò. Soprattutto quelli impegnati con la Nazionale, facendogli l’in bocca al lupo. E con gli altri – alcuni li ho anche incrociati in questi giorni – ci siamo salutati di nuovo. Quello che si è creato quest’anno, in questi anni, non verrà certamente scalfito minimamente dal nostro futuro, dalle nostre strade che si dividono. Quindi vorrei ricordare tutto ciò con grande gioia, anche perchè è stato un anno, sebbene faticoso, difficile, ma tremendamente bello

FONTE FANPAGE




Se la scritta vuoi leggere la FOTO DEVI CLICCARE...

che Palle !!!!

AOoo guarda qua' che bella COLAZIONE che c'è !!! mo metto e me la magno' slurp ‎[Copyright ©]

...Non dirmi che devo dividerla con TE.....

Yuppyyyyyyyyyyyyy Sabato è arrivato....

……………..…,•’“’•,•’“’•,
………..………’•,`’•,*,•’`,•’
…………..……….`’•,,•’`
……,•’“’•,•’“’•,
…..…’•,`’•,*,•’`,•
……….`’•,,•’`
,•’“’•,•’“’•,
’•,`’•,*,•’`,•’
’•,`’•,*,•’`,•’
…`’•,,•’
,•’“’•,•’“’•,
’•,`’•,*,•’`,•’
….`’•,,•
………,•’“’•,•’“’•,
………’•,`’•,*,•’`,•’
………….`’•,,•’`
……………..…,•’“’•,•’“’•,
………..………’•,`’•,*,•’`,•’
…………..……….`’•,,•’`

INCREDIBILEEEEEE Turista americano RUBA un pezzo di COLOSSEO!!! AHAHAHA

Si stava appropriando di piccoli pezzi di marmo. Non pietre qualsiasi, ma parti del Colosseo, il monumento simbolo di Roma. Il giovane americano colpevole è stato bloccato dagli agenti, verso le 19.30, mentre era al lavoro un tratto di via Labicana a pochi metri dall’ingresso del celebre monumento.Secondo una prima ricostruzione degli agenti del commissariato Celio, il ragazzo aveva tentato di scalare il Colosseo all’altezza del colonnato, tentando di staccare un piccolo un pezzo di materiale lapideo di marmo. Un altro pezzo simile è stato trovato in una tasca del pantalone.Il turista ha cercato di negare che avesse preso il minuscolo pezzo del monumento. Comunque gli agenti l’hanno portato per un controllo al commissariato Celio, dove è stata ricostruita la vicenda. In pratica, secondo gli investigatori, il ragazzo ha staccato il materiale dal Colosseo molto probabilmente come ricordo da portarsi a casa dal suo viaggio nella Città eterna.

FONTE IL MESSAGGERO

NOOOOOO NON SE PO' Amici gli SALVANO la vita infilando cubetti di ghiacci nell’ ANO!

L’emittente americana KBKW riferisce da Aberdeen, nello Stato di Washington, di un uomo che ha avuto salva la vita perché i suoi amici hanno avuto la presenza di spirito di infilargli numerosi cubetti di ghiaccio su per il retto per contrastare gli effetti di un’overdose di droga.La vittima aveva subito una grave crisi respiratoria, con conseguente perdita di coscienza, ma i compagni erano riusciti a farlo riprendere applicando un vecchio rimedio “da strada”, noto ai tossicomani, mentre arrivavano i soccorsi. I servizi d’emergenza dei pompieri di Aberdeen fanno notare che “mentre in questo caso ha funzionato”, la tecnica non è consigliata.

FONTE ESSENTIAL NEWS

INCREDIBILEEE se avete voglia di prendere a CALCI E PUGNI IL CAMERIERE??? qui POTETE FARLO!!!!

Cina, un locale dove sfogare l'energia repressa La voglia di sfogare l'energia trova nuove strade. Se negli States proliferano i Fight club, in Cina sta rivelando un inatteso successo il bar che permette agli avventori di malmenare oste e camerieri. Il personale del Rising Sun Anger Release Bar di Nanchino è costituito da 20 modelli, che a seconda delle richieste dei clienti devono fare da bersaglio di insulti, urla o botte. Per sfogarsi su questi punching ball umani si paga, ovviamente: il prezzo va dai 50 ai 300 yuan (che equivalgono più o meno a 6-36 euro) a seconda del "servizio". "La maggior parte dei clienti è costituita da donne", ha ammesso il titolare del bar


fonte fuorissimo

AHAHAHA classica FRASE : Aspettami QUI, vado a PRENDERE i soldi !!!! e te lascia li per ore!!

Lascia un'amica come "garanzia" dal benzinaio. E non torna più MUENCHBERG - «Non si preoccupi, signor benzinaio: ho finito i contanti, ma lascio qui la mia amica, li vado a prendere al bancomat più vicino e torno subito»: così una ragazza ventenne avrebbe detto all'addetto a una pompa di benzina a Muenchberg, in Bavaria, dove si era appena rifornita. Per poi girarsi verso l'accompagnatrice e sussurrarle: «Torno tra cinque minuti, giusto il tempo di prelevare».Peccato che poi né il benzinatio né l'amica l'abbiano più vista. Volatilizzata. Così, Maria Hundstorfer, l'attonita 31enne lasciata come "garanzia", dopo due ore ha acconsentito che il gestore della stazione di servizio chiamasse la polizia e poi si è diretta alla stazione dei treni per tornare a casa sua in Sassonia.«Era da tempo che non ci vedevamo. Ci siamo incontrate a una festa ed era la prima volta che ci spostavamo insieme. Non posso credere che mi abbia mollata lì come se niente fosse», ha detto Maria.La polizia sta ora cercando la giovane in fuga, che, si è scoperto, già in passato era stata autrice di simili furti a distributori di tutto il Paese.


FONTE FUORISSIMO

AHAHAHA e si dichiarava DISABILE!!! invece si ALZA e SCAPPA!!!!

LOS ANGELES - Si alza da una sedie a rotelle e scappa per evitare le manette. Protagonista della vicenda Laura Lee Medley, 35 anni, che in passato aveva sporto denunca contro quattro città californiane per infortuni procuratasi mentre girava in carozzina e mancanza di accessi per i portatori di handicap.Peccato che la donna fosse una falsa disabile. Di fronte alla polizia che la stava per arrestare per frode, la donna, che diceva di essere paralizzata per un incidente stradale causato da un ubriaco, non ha infatti esitato a darsela a gambe.Raggiunta a Las Vegas e presa in custodia dalla polizia locale, Medley era stata portata all'ospedale per problemi di salute. Qui però, mentre era in attesa di un esame, si è alzata dalla carozzina e ha iniziato a correre per i corridoi del nosocomio. Fermata dalla polizia è stata iscritta nel registro delle estradizioni per San Bernardino, a sud della California, dove è imputata per falsa documentazione, tentata truffa e frode assicurativa.L'arresto della donna era stato richiesto dagli Stati dell'Oregon e di Washington, come ha confermato il procuratore di Long Beach, Belinda Mayes

QUESTA E' PROPIO IL TOP AHAHAHAHAH Metti il WC nel MUSEO!!!! ahahha

Il WC ha riacquistato piena dignità e da luogo quasi segreto e privatissimo, tempio del più recondito pudore, si è trasformato in moderno oggetto di culto, ironica e stravagante fonte d'ispirazione per artisti, architetti e disegnatori di fumetti.Perché, dunque, non dedicare un'intero museo all'invenzione che ha rivoluzionato la nostra vita, quella più privata, che si consuma fra le mura domestiche? È quello che deve aver pensato Burt Stark, curatore del sito www.toiletmuseum.com, quando, nel lontano 1998 decise di dare vita a un vero e proprio museo virtuale sul water closed: una raccolta di fumetti a tema, poster e immagini in bianco e nero di bagni da esterno e da interno, pubblici e privati, da uomo e da donna, tecnologici, per animali e stravaganti.C'è anche una galleria di foto di celebrità sedute sulla tazza: Ozzy Osburne mentre legge il giornale, la bella Jenny McCarthy che sorride, e la sensuale Peta Wilson (la biondissima Nikita dell'omonimo serial televisivo, passata sul grande schermo con "La leggenda degli uomini straordinari") che guarda maliziosa l'obiettivo mentre si fuma una sigaretta.E per gli amanti del cinema una carrellata di immagini tratte da film famosi: Ewan McGregor-Mark Renton che in "Trainspotting" esce da una lurida tazza di un bagno pubblico dopo aver compiuto in improbabile e allucinato viaggio all'interno delle acque di scarico alla ricerca della sua "pillola", l'agente segreto Val Kilmer che in "Top Secret" tenta di uscire dalla prigione attraverso lo scarico del wc, Paul Newmann e Robert Redford, divertenti e ironici protagonisti de "La stangata", immortalati mentre confabulano nel bagno, e Gene Hackman mentre ascolta e registra una conversazione seduto in un angolo del bagno, accanto a un water, in una scena tratta da "La conversazione".Unico neo, forse, l'aver trascurato una delle scene più famose del cinema in cui è proprio il wc a farla da padrone: il pranzo de "Il fascino discreto della borghesia" in cui Luis Buñuel ritrae i suoi personaggi mentre consumano il loro pasto intorno a una tavola imbandita, seduti comodamente ognuno sul proprio bianchissimo water closed di porcellana


fonte fuorissimo

ALLUCINANTE Banca chiede IMPRONTE a uomo SENZA BRACCIA !!! ma si puo'??

teve Valdez, di Tampa, Florida, si è recato ad incassare un assegno presso una filiale della Bank of America. L’impiegato gli ha a questo punto spiegato che, per regolamento, è previsto che chi cambia un assegno e non ha un conto presso la banca, deve farsi prendere un impronta digitale, per avere la conferma assoluta dell’identità.Il problema è che Valdez è senza braccia.L’impiegato allo sportello chiaramente si è reso conto del problema, ma non ha potuto fare altro che chiamare il suo responsabile, che è stato inflessibile: spiegando che si trattava di un regolamento che non poteva modificare, se non poteva lasciare un impronta digitale, poteva aprire un conto, oppure al limite farsi accompagnare dalla moglie. Valdez a questo punto se ne è andato senza incassare l’assegno.Bank of America ha successivamente presentato le scuse a Valdez, ammettendo che quel regolamento va cambiato e che troveranno metodi di identificazione alternativi.

fonte fuorissimo

AHAHAHAHA Bimbo di 5 anni organizza FURTO all' asilo

Quando le maestre dell’asilo di Jirlau, in Romania nella zona di Braila, hanno trovato una finestra rotta nel retro dell’asilo dove lavorano, e diverse stanze messe a soqquadro, hanno immediatamente pensato ad un furto ed hanno chiamato la polizia. Gli agenti sono prontamente intervenuti, e hanno esaminato la scena del crimine, notando però uno strano particolare: non era stato minimamente toccato il (poco) denaro presente nell’asilo, ma erano spariti solo due sacchi di giocattoli.Gli agenti hanno perciò iniziato a interrogare i vicini, nella speranza di raccogliere informazioni utili, finché hanno avuto la sorpresa, parlando con due bambini di 5 e 13 anni, di vedersi confessare il furto. Secondo quando hanno raccontato, il più giovane sentiva la mancanza dei giocattoli dell’asilo, e non riusciva ad aspettare fino a settembre per poterci giocare di nuovo, e perciò aveva convinto l’amico più grandicello ad aiutarlo nel furto.


FONTE FUORISSIMO

Lettori fissi.

Google+ Badge