Cerca nel blog

...

giovedì 7 giugno 2012

A TE che stai leggendo auguriamo uno "SPECIALE " Giovedi ❤‿❤

 
♥❥❥══════♥❥❥═ ❤♥❥♥♥❥ℒℴνℯ ♥❥♥♥❥❤ ═ ♥❥❥══════❥♥❥

ANNUNCIO LAVORO : Gardaland CERCA personale, ecco come candidarsi online

Gardaland, il parco divertimenti più famoso ed amato d’Italia, cerca personale con varie qualifiche. Le selezioni sono aperte per addetti alla ristorazione, alle attrazioni, all’accoglienza e al centralino. Spazio anche a commesse, addetti al front office, animatori e responsabili attività educative e informative ai turisti che visitano l’acquario e agli ospiti del resort.I requisiti richiesti sono la conoscenza della lingua inglese, ottime doti relazionali e titoli di studio attinenti alla posizione per cui ci si candita. Ad esempio, per gli addetti alla ristorazione costituirà requisito preferenziale il possesso del Diploma Alberghiero, mentre è richiesta una precedente esperienza nel settore. Gli annunci non specificano il numero di persone che verranno selezionate (a parte il profilo di talker) e nemmeno la loro scadenza. Per il profilo di talker, cioè responsabile del benessere degli ospiti dell’acquario, si cerca una sola persona. Sempre per questa figura, la residenza nelle zone limitrofe all’area di lavoro costituirà titolo preferenziale.Per ulteriori informazioni sul numero di persone ricercate negli altri profili e sulla scadenza delle selezioni è cosigliabile contattare direttamente lo staff di Gardaland. Le posizioni ricercate sono visibili al link:
www.gardaland.it/resort/lavora-con-noi/posizioni-aperte/. Le offerte sono valide per entrambi i sessi.Per candidarsi si può inviare il curriculum a cv@gardaland.it con fototessera e autorizzazione al trattamento dei dati personali (D.Lgs 196/03), oppure compilare un Modulo on line, accessibile al link: www.gardaland.it/resort/lavora-con-noi/Modulo-on-line/.

FONTE DELL'ANNUNCIO worky

ANNUNCIO LAVORO : LAVORARE alla Nike, dove inviare il Cv

La Nike è la più famosa multinazionale di abbigliamento e calzature sportive per uomo, donna e bambino. Si tratta di un vero e proprio big del settore, con sedi produttive e commerciali sparse in ogni angolo del mondo, Italia compresa.Il gruppo offre diverse opportunità di lavoro valide per le diverse sedi ed i punti vendita dislocati sia sul territorio americano che negli altri Paesi.Le offerte di lavoro disponibili per le sedi italiane della Nike, riguardano addetti alla vendita part time e full time, capi reparto, manager e vicedirettori. Le offerte di lavoro si riferiscono alle sedi Nike con sede a Bologna, nel Cilento e in provincia di Firenze.In realtà, le posizioni da ricoprire sono all’interno di famosi outlet (di cui abbiamo parlato in un precedente post)  evidententemente partecipati dalla Nike, ovvero l’outlet store di Barberino, e l’outlet store del Cilento, in Campania e precisamente in provincia di Salerno.Per la sede centrale di Bologna, Nike cerca anche un Brand Protection Advisor, cioè un consulente che sia in grado di implementare strategie per proteggere la società da tentativi di contraffazione dei suoi prodotti.Per candidarsi alle offerte di lavoro della Nike, bisogna visionare la sezione “Job and Career” del sito americano dell’azienda, accessibile a questo link:  http://nikeinc.com/pages/careers.All’interno della sezione è possibile ricercare le offerte di lavoro per profilo o per località. Le offerte di lavoro per le sedi italiane di Nike sono accessibili al link “ Career Search”. Cliccando sulle singole posizioni ricercate si potrà accedere al modulo per l’invio del Cv e per proporre la propria candidatura.

FONTE DELL'ANNUNCIO worky

Azzurri in visita ad Auschwitz


Davide Astori, il difensore del Cagliari chiamato da Cesare Prandelli dopo l'infortunio di Andrea Barzagli, raggiungerà oggi alle 18 il ritiro della nazionale a Cracovia. Il giocatore era stato messo in preallarme lunedì dopo che gli esami clinici avevano rilevato uno stiramento al polpaccio di Barzagli. Venerdì, sulla base di nuovi esami, Prandelli deciderà se tenere Barzagli nel gruppo o chiedere all'Uefa la sostituzione con Astori. Intanto il secondo giorno in Polonia dell'Italia di Prandelli è iniziato in mattinata con la visita al Museo e al Campo di concentramento di Auschwitz. All'intera spedizione azzurra si sono uniti alcuni testimoni dell'Olocausto, oltre ai rappresentanti dell'Ucei (Unione delle comunità ebraiche italiane) e del Museo della Shoah di Roma. Dopo un'ora di visita al museo del lager, Prandelli, giocatori e dirigenti hanno sostato in silenzio per alcuni attimi di fronte alla parete di mattoni rossi dove venivano eseguite le condanne a morte. Buffon ha deposto una corona di fiori bianco-rosso-verdi. Ciascun giocatore ha posato un lumino in memoria dei morti. La delegazione si è poi spostata nel vicino campo di Birkenau, dove si trovano i ruderi delle camere a gas usate durante lo sterminio. Seduti sul binario della morte, Prandelli e i 23 giocatori hanno ascoltato i racconti di Piero Terracina, Anna Weiss e Samuel Modiano. Da Montolivo a Nocerino, da Barzagli a De Sanctis molti giocatori non sono riusciti a trattenere le lacrime e la visita si è conclusa con un abbraccio collettivo ai sopravvissuti.Per noi è stata un'esperienza molto toccante, è stato importante venire qui per ricordare e testimoniare, nella consapevolezza che tutto quello che è accaduto non si deve mai più ripetere", ha detto Giorgio Chiellini al termine della visita ad Auschwitz. "Sono contento di vedere qui tanti ragazzi, tante scolaresche, è giusto che sia così per fare in modo che anche le generazioni future possano provare questa esperienza - aggiunge il difensore della Juventus -. Bisogna comunicare la lotta contro ogni discriminazione razziale e contro ogni atrocità commessa". Sulla stessa linea d'onda Morgan De Sanctis: "Bisogna combattere ogni discriminazione razziale di qualsiasi tipo". "È una giornata che ti lascia sconvolto. In questo momento sento solo un grande vuoto": Montolivo non ha trattenuto le lacrime: "Non si poteva non venire qui - ha aggiunto l'azzurro, ai microfoni di Rai Sport - è il momento di guardarsi dentro e io sono sconvolto".All'uscita da Birkenau gli azzurri hanno incontrato i giocatori dell'Olanda. De Rossi è andato ad abbracciare il compagno di squadra alla Roma Martin Stekelenburg, e ancora più caloroso è stato l'abbraccio tra Sneijder e Balotelli, che si sono fatti gli auguri a vicenda in vista degli Europei  Nel pomeriggio, alle 17.30, il secondo allenamento al Pilsudski Stadium di Cracovia, ma dopo il bagno di folla di ieri, con oltre 10 mila tifosi sugli spalti, questa volta la seduta sarà aperta soltanto alla stampa. Da verificare le condizioni di Maggio. L'esterno del Napoli ieri non si è allenato per un problema muscolare. Non ci sarà Barzagli, per lui gli Europei sono a rischio e in caso di forfait sarà Astori, che nel frattempo si unirà agli azzurri, a sostituirlo.

FONTE GAZZETTA DELLO SPORT




Samp, l'eroe è Gastaldello Ma il Varese fa sul serio

Una doppietta del capitano trascina i doriani nella finale di andata dei playoff contro i lombardi cui non bastano Rivas e De Luca che per due volte avevano raggiunto il pari. Di Pozzi l'altro gol blucerchiato 

 La Sampdoria batte 3-2 il Varese davanti a 25.000 spettatori e si avvicina alla serie A. Nel match di ritorno di sabato i blucerchiati avranno a disposizione due risultati su tre. Eroe della serata Daniele Gastaldello autore di una doppietta di testa, intervallata dai gol di Rivas, Pozzi e De Luca. Partita a due facce: nel primo tempo la Samp ha sofferto la velocità e l'organizzazione di gioco della squadra di Maran. Nella ripresa i blucerchiati hanno schiacciato il piede sull'acceleratore, mettendo in affanno la difesa ospite che è crollata a 10' dalla fine sugli sviluppi di un corner. avvio di gara a ritmi frenetici con la Samp subito avanti a testa bassa e il Varese pronto a colpire in contropiede. La prima palla gol capita a Eder su calcio di punizione deviato in corner dalla barriera. Al 20' la Sampdoria passa in vantaggio. Il merito è di Gastaldello che sugli sviluppi di un corner svetta di testa, mandando il pallone nell'angolino basso. Marassi esplode.super rivas — La gioia dei padroni di casa dura solo quattro minuti. Al 24' Rivas entra in area da sinistra, salta Gastaldello in velocità e spedisce la palla all'angolino. Al 36' Troest falcia Eder al limite dell'area e si becca un giallo che gli farà saltare la gara di ritorno. Il primo tempo si chiude con la Samp in attacco, ma poco pericolosa dalle parti di Bressan. La musica cambia nella ripresa che i padroni di casa iniziano a testa bassa, portandosi subito in vantaggio con Pozzi, bravo a sfruttare un assist di Obiang e una svirgolata di Troest. Al 4' Eder vola sulla destra, si accentra e tira in porta: Bressan blocca in due tempi. gastaldello salta — Come nel primo tempo, il vantaggio blucerchiato dura una manciata di minuti. Al 9' il Varese sfonda sulla destra, palla a De Luca che, smarcatissimo, tocca in rete a porta vuota. Iachini corre ai ripari gettando nella mischia Soriano, Juan Antonio e Pellè. La Samp passa dal 4-3-1-2 al 4-2-4. Il modulo a trazione anteriore paga a 10' dalla fine quando Gastaldello sugli sviluppi di un calcio d'angolo salta più in alto di tutti e batte nuovamente Bressan. Al 42' Zecchin viene ammonito per una trattenuta su Eder: anche lui salterà il match di ritorno. L'arbitro concede 5' di recupero, ma il Varese non ha più la forza per raddrizzare il risultato.

 

FONTE gazzetta dello sport

Camorra: patto fra i clan Mallardo, Licciardi e Bidognetti per gestire i traffici illeciti da Napoli al basso Lazio


47 arresti sono stati eseguiti dai Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Napoli. Si tratterebbe di presunti affiliati ai clan Mallardo di Giugliano, Licciardi di Secondigliano e Bidognetti di Casal di Principe. Una specie di triumvirato per gestire i traffici illeciti nella zona a nord di Napoli, in particolare nel Giuglianese, ma anche in molti comuni delle province di Napoli e Caserta: così – secondo i magistrati della Direzione distrettuale antimafia – si era riorganizzato il clan Mallardo stringendo ancora di più accordi con i suoi alleati: i reati vanno dall’associazione mafiosa all’estorsione, alla detenzione di armi da guerra. Di questo Direttorio che doveva mantenere il controllo delle estorsioni e del traffico di droga aveva parlato un pentito del clan dei Casalesi.
E adesso -con i capi tutti condannati all’ergastolo, con le nuove leve che sgomitano- il patto era diventato esecutivo. Fino ad oggi. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati beni per milioni di euro.

FONTE TG24

Pisa, donna UCCISA da PIRATA strada


E' morta la donna di Casciana Terme (Pisa) travolta da un'auto pirata mentre era alla guida di uno scooter. Fernanda Belcari, 66 anni, era sposata e madre di due figli. La donna dopo essere stata tamponata da un fuoristrada era poi stata travolta dallo stesso veicolo. Alla guida del mezzo sembra ci fosse un uomo che si è allontanato senza prestare soccorsi ed è ora ricercato dai carabinieri.

FONTE TG24

Gorizia, pensionato UCCIDE compagna

Un pensionato di 57 anni, Claudio Varotto, ha ucciso a Staranzano (Gorizia) la convivente, Rosina Lavrencic, di 60 anni. Al culmine di una lite, originata da motivi familiari, l'uomo ha colpito con un coltello da cucina la compagna, ferendola mortalmente. E' stato lo stesso pensionato a chiamare i carabinieri per denunciare l'omicidio. I militari dell'Arma, arrivati a casa dell'uomo, lo hanno arrestato e trasferito nel carcere di Gorizia.

FONTE TG 24

Facebook si APRE ai bambini! Desta PREOCCUPAZIONE!!!!


La notizia che il noto social network : Facebook voglia aprirsi ai più piccoli, addirittura a quelli, poco più che bambini, sotto i tredici anni, non può che turbare.Turbare penso sia la parola esatta per definire il problema. Si ,Facebook sta sollevando davvero un vespaio con questi suoi nuovi studi… anche se Facebook sta studiando  un portale a regola per bambini che  possa offrire il massimo confort d’uso ed il minimo, turbamento emotivo..Ho parlato di turbamento emotivo perché la preoccupazione maggiore di Facebook, ovviamente è quella di non ledere la fiducia della, o delle figure tutelari dei piccoli, i genitori.
L’ingresso Facebook degli under 13 dovrebbe essere collegato al profilo dei genitori e la cosa, da quanto si apprende dalle comunicazioni di Facebook, potrebbe aumentare notevolmente il bacino di utenti. Ma gia’ qualcuno solleva preoccupazioni legate alla privacy.

FONTE mondo informazione



Brindisi, la strage era CONTRO il tribunale


E' il grossista di carburanti Giovanni Vantaggiato 68 anni di Copertino, un paese della provincia di Lecce, l’uomo sospettato di avere compiuto la strage alla scuola Morvillo-Falcone di Brindisi. Secondo quanto si apprende l’uomo avrebbe agito per vendetta privata. Il motivo che avrebbe spinto l’uomo ad agire, sarebbe stata una sentenza emessa poche settimane prima dell'attentato presso la sede del Tribunale vicinissima alla scuola. L'attentatore, che aveva subito una truffa da oltre 342.000 euro in una fornitura di carburante da riscaldamento, si sarebbe sentito vittima di malagiustizia poichè la giudice non aveva condannato tutti gli imputati.l'attentato sarebbe stato diretto dunque contro il tribunale, ma per ragioni forse legate alle misure di sicurezza che proteggevano quell'edificio, sarebbe poi stato attuato contro l'istituto Morvillo-Falcone. Come dire che le studentesse colpite e la stessa Melissa rimasta uccisa, sarebbero state vittime accidentali di una folle vendetta privata contro un presunto caso di "malagiustizia".L'uscita di Motta dalla questura é stata accolta con applausi da decine di persone assiepate in strada. L'uomo fermato "ha confessato durante l'interrogatorio - ha detto il procuratore ai giornalisti - la confessione non è soddisfacente, per cui le indagini comunque continueranno per completare il quadro investigativo".
Quanto al movente "é uno degli aspetti - ha detto Motta - che non convince, non lo sa dire. Mentalmente sta bene. Ha ammesso la propria partecipazione ma per quanto riguarda il resto non è convincente". 


 >>> Preso spunto dallla fonte MISTER.X

SPOSA LA COGNATA A 92 ANNI, LEI NE HA 82 e come di consueto esce la frase e VISSERO FELICI E CONTENTI!!!

Lui ha 92 anni, lei 82 e si sposeranno giovedì prossimo nella chiesa parrocchiale di Valmacca in provincia di Alessandria. Rimasto vedovo quattro anni fa lo sposo ha deciso di portare all'altare la cognata, sorella della moglie, alla quale quest'ultima in punto di morte aveva chiesto di accudire il marito. Al termine della cerimonia si terrà un rinfresco nel bar della Pro loco, al quale è invitato tutto il paese.

FONTE notizie strane

MA DAI NOOOOOOO Prestazioni sessuali GRATIS per clienti multati dai vigili


Prestazione gratis ai clienti padovani se dovessero essere multati dai vigili . E' il ''bollino rosa dell'amore' istituito dalle prostitute. Cosi' la categoria ha risposto all'ordinanza antilucciole del sindaco di Padova Flavio Zanonato. Come spiegano oggi i giornali locali, all'iniziativa ha aderito oltre l'80% delle ragazze che lavorano in strada. Il bollino rosa dell'amore sara' indossato sopra i vestiti cosi' il cliente sapra' che sara' risarcito con una prestazione gratis

FONTE NOTIZIE CURIOSE

AHAHAHAH polizia AUTORIZZA lavaggio auto in topless


Un servizio di lavaggio auto operato da ragazze in topless, a Brisbane in Australia, ha ottenuto il nulla osta delle autorita'.
Non viola la legge, ne' le norme di restrizione sull'uso di acqua imposte dalla siccita' . L'imprenditore Warren Armstrong ha aperto il servizio 'Bubbles and Babes', che offre per la somma di 35euro un lavaggio auto eseguito da una ragazza in topless, oppure uno da 60euro eseguito da una completamente nuda, combinato con un piccolo spettacolo porno dal vivo


FONTE NOTIZIE CURIOSE

ASSURDOOOO Ex prostituta AFFITTA marciapiede a 240 euro giorno


Una rendita da 240 euro al giorno, ottenuta dai pagamenti di tre prostitute rumene, cui aveva 'affittato' il suo posto di lavoro . E' quanto guadagnavano un operaio di Poirino e la sua compagna albanese, che da prostituta si era trasformata in sfruttatrice. Li hanno arrestati i carabinieri di Villastellone (Torino), dopo sei mesi di indagini. Sono entrambi accusati di sfruttamento della prostituzione. Secondo i carabinieri, a riscuotere il denaro era l'operaio.

FONTE NOTIZIE curiose

ORE 01.59 CALABRIA--PROV.COSENZA scossa di M.2,7


Comuni dove l'evento e' stato maggiormente avvertito:
BISIGNANO (CS)
SAN DEMETRIO CORONE (CS)
SAN LORENZO DEL VALLO (CS)
SANTA SOFIA D'EPIRO (CS)
SPEZZANO ALBANESE (CS)
TARSIA (CS)
TERRANOVA DA SIBARI (CS)

 Risentito leggermente anche nei comuni seguenti:
 ACRI (CS)
ALTOMONTE (CS)
CASSANO ALL'IONIO (CS)
CERVICATI (CS)
FIRMO (CS)
LUZZI (CS)
ROGGIANO GRAVINA (CS)
SAN COSMO ALBANESE (CS)
SAN GIORGIO ALBANESE (CS)
SAN MARCO ARGENTANO (CS)
TORANO CASTELLO (CS)
VACCARIZZO ALBANESE (CS)


FONTE INFORMAZIONE EVENTI SISMICI

Benzinaio salentino CONFESSA : mia la bomba

E' lui. L'uomo che ha ucciso Melissa e ferito altre cinque studentesse, il killer che ha seminato il terrore in tutta Italia con una bomba davanti ad una scuola e riportato il Paese indietro di trent'anni, ha un volto e un nome: a 18 giorni dall'attentato, inquirenti e investigatori hanno fermato Giovanni Vantaggiato, sessantottenne titolare di un deposito di carburanti agricoli di Copertino, un paese in provincia di Lecce. Dopo nove ore d'interrogatorio, l'uomo, sposato con due figli, avrebbe fatto le prime ammissioni su elementi che non poteva negare e ammesso le sue responsabilità: "sì, quella bomba l'ho fatta io da solo. L'ho pensata e l'ho costruita".La svolta nelle indagini arriva di prima mattina ed è lo stesso capo della polizia ad annunciarla, seppur in maniera molto vaga. "Su Brindisi ho sentito tante sciocchezze, la mafia locale, terrorismo brigatista, Cosa Nostra. Ma non c'entrano nè la mafia nè gli anarco-insurrezionalisti del Fai - dice Antonio Manganelli agli allievi della scuola di polizia interforze -.Noi ci troviamo di fronte ad indagini che devono dare una risposta e quando sapremo chi è stato sapremo anche la matrice.E ci arriveremo a chi e' stato". Chi lo ha ascoltato non ha potuto non notare un certo grado di sicurezza nelle sue parole.E collegarlo ad un altro particolare: il direttore della Direzione anticrimine centrale, Franco Gratteri, proprio durante l'intervento di Manganelli, ha lasciato la sala due volte per rispondere ad una telefonata. Poi alla fine della 'lezione', si è appartato per diversi minuti con il capo della polizia.Manganelli in serata ha voluto sottolineare che la "definitiva svolta" è il frutto del "grande lavoro dei magistrati e della splendida sinergia tra carabinieri e polizia" che "si sono impegnati con passione e competenza, a dispetto di tutte le teorie emerse in questi giorni".Nel pomeriggio la notizia è diventata di dominio pubblico quando si e' saputo che il sessantottenne era nella questura del capoluogo salentino per essere sentito: come si sono diffuse le prime notizie, però, il procuratore di Lecce Cataldo Motta, titolare delle indagini, ha escluso svolte imminenti: "quando ci saranno novità, le saprete. Per il momento non ce ne sono". Ma in realtà investigatori ed inquirenti erano fin da stamattina convinti che fosse proprio Vantaggiato l'uomo che ha premuto il pulsante che ha attivato l'ordigno davanti alla Morvillo-Falcone: per poterlo fermare, però, avevano bisogno di una serie di riscontri e di verifiche che sono arrivate solo a tarda sera. E è così scattato il provvedimento di fermo.Sul sessantottenne era stata raccolta, ancor prima della sua confessione, una serie di elementi che più fonti hanno definito fin dal pomeriggio "altamente significativi". Ci sarebbe, innanzitutto, una somiglianza molto accentuata tra l'uomo ripreso la mattina dell'attentato dalle telecamere montate sul chiosco davanti alla scuola e il proprietario del deposito di carburanti. Il sospettato, inoltre, avrebbe una certa dimestichezza con le bombole e sarebbe in grado di realizzare l'ordigno che e' esploso davanti alla Morvillo-Falcone. Ed avrebbe, anche, un problema al braccio destro, un elemento che era stato ipotizzato dagli investigatori subito dopo aver visto il video dell'attentatore. Sempre dalle immagini sarebbero poi arrivate altre due conferme importanti: alcune telecamere installate nella zona avrebbero ripreso due auto riconducibili a Vantaggiato. Una Punto Bianca che sarebbe passare più volte nei pressi della scuola prima dell'esplosione, e un'altra vettura che, dalla targa, è risultata intestata ad un membro della famiglia del sessantottenne.A fornire un ulteriore elemento sarebbero state le celle telefoniche: il telefonino dell'uomo avrebbe agganciato il 'ripetitore' che copre la scuola Morvillo-Falcone, in orari compatibili sia con l'esplosione sia con il passaggio delle auto riprese dalle telecamere. Gli investigatori sarebbero invece ancora in attesa degli esiti della perquisizione effettuata nel deposito di carburante: alcuni elementi sarebbero già stati trovati ma quel che conta e' la comparazione tra le sostanze contenute all'interno delle bombole esplose davanti alla scuola e quelle trovate nel deposito.Resta da capire il movente, che l'uomo finora non avrebbe fornito agli inquirenti. "Siamo ancora in alto mare" si lascia sfuggire un inquirente in una pausa dell'interrogatorio, anche perché l'uomo alterna momenti di lucidità a periodi di confusione. Nel corso della giornata si sono inseguite diverse voci, nessuna delle quali confermata ufficialmente: vendetta privata per problemi di debiti o risentimento verso il preside della scuola Angelo Rampino. O, ancora, che alla base del gesto di Vantaggiato ci fosse una truffa subita da oltre 300 mila euro. Qualche settimana prima della strage, era arrivato a conclusione al tribunale di Brindisi - che si trova proprio alle spalle della scuola - un processo che vedeva coinvolto come vittima il titolare del deposito carburanti di Copertino.Vantaggiato sarebbe rimasto vittima di una truffa di oltre 300 mila euro per una fornitura di carburante e si sarebbe sentito vittima di malagiustizia, poiché il processo non era finito con la condanna di tutti gli imputati. La decisione di prendere di mira la scuola sarebbe stata presa, dunque, senza alcun motivo specifico riconducibile all'istituto ma solo per evitare le misure di sicurezza davanti al palazzo di Giustizia.

FONTE ANSA

INCREDIBILEEEE ma come si puo' palpare MINNIE della disney??

Un uomo di 60 anni NON SI CAPISCE come difronte a Minnie abbia DECISO di iniziare a PALPARE il seno davanti a milioni di bambini increduli ,Cosi NON E' RIMASTO altro che ARRESTARE l'uomo di 60 anni

>>> Preso spunto dallla fonte fun doki

Lettori fissi.

Google+ Badge