Cerca nel blog

...

martedì 10 luglio 2012

Magnitudo(Ml) 2.8 - EMILIA-ROMAGNA - MODENA 10/07/2012 04:55:55 (italiana)

 
Magnitudo(Ml) 2.8 Profondità 9.5 km 
------- AVVERTITO A ------
 FINALE EMILIA (MO)
   
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright INGV

OFFERTA DELL'ANNO : 225 € hotel a 3 stelle, mezza pensione

7 notti e le convenzioni con le migliori discoteche e i Beach Party. Chiama subito Cristina allo 02-84926763
  
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright http://www.offertelloret.it/

ASSURDOOOOO Donò seme a coppia LESBICA ora gli chiedono alimenti

Una donazione costata cara: un professore tedesco di 52 anni potrebbe presto dover pagare gli alimenti a un figlio nato da una coppia lesbica alla quale aveva donato lo sperma. La storia è un po' più complicata di quello che sembra, dato che "papà Klaus" inizialmente aveva risposto all'annuncio sul giornale delle due donne perchè lui stesso non aveva figli.Klaus Schroeder, nel frattempo padre di due bimbe di due anni e sei mesi, Kara e Marta, racconta la sua storia al settimanale Der Spiegel. Quando incontrò le due donne, un'insegnante e un'infermiera, nel 2006, aveva messo subito in chiaro che l'accordo non avrebbe comportato per lui alcuno svantaggio economico. Ma un anno fa le due mamme hanno richiesto gli alimenti al padre biologico e, sebbene lui voglia bene al piccolo David, oggi tre anni, e inizialmente lo abbia anche sostenuto, per esempio pagando le spese del battesimo, e frequentato, vedendolo da solo e facendosi chiamare papà David o trascorrendo con lui e la prima figlia il Natale, oggi non ritiene che questo sia suo compito.Ma il sistema giuridico tedesco in materia è chiaro: secondo il diritto di famiglia la coppia di donne ha ragione perchè prima di tutto viene il benessere del figlio, non importa come sia stato concepito. Anche nel caso in cui lui fosse stato un donatore anonimo, secondo la Costituzione tedesca ogni figlio ha il diritto di sapere chi è il padre. Se necessario i medici o le banche del seme sono comunque obbligati a rivelare il nome del donatore. Non è un caso se nel 1989, quando il diritto costituzionale confermò questo principio il numero dei donatori calò drasticamente.Schroeder si ritroverà quindi molto probabilmente a versare almeno 270 euro (cifra destinata a salire negli anni) al mese a David fino al compimento della maggiore età.La mamma, l'insegnante, ha spiegato che all'inizio intendeva crescere il figlio assieme alla compagna. Per paura che Schroeder avanzasse dei diritti sul bimbo aveva stretto l'accordo originario. Ma ora non vuole sobbarcarsi da sola tutte le responsabilità economiche (anche se continua a lavorare a vivere con l'amante), anche perchè il professore, dopo la nascita delle due figlie, ha perso interesse nel piccolo. Pare inoltre che la coppia di lesbiche avesse cercato una seconda maternità, chiedendo sempre a "papà Klaus" di donare il suo seme. E' questo forse il vero motivo che ha incrinato il rapporto idilliaco tra i tre, spingendo le madri a ricorrere a vie legali.Dallo scorso dicembre Schroeder non può più vedere il bimbo. Il papà "di favore", che ha contestato la sua paternità (che un test del dna è pronto a confermare), non ha comunque chance di vincere la causa, ma soprattutto il signor Schroeder si sente preso in giro. Sarebbe lui il primo uomo costretto a pagare gli alimenti per avere donato il suo sperma. Solo una cosa potrebbe salvarlo: l'adozione del bimbo da parte della coppia, ma le due donne dovrebbero prima sposarsi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright TMN NEWS

Incredibile ahaha ! Guardate cosa ha fatto quest'uomo con le monetine ahahah !

Lo statunitense Thomas Daigle, originario del Massachussets, aveva avvertito la banca che l'ultima rata del suo muto aperto nel 1977, 35 anni prima, l'avrebbe pagata in contanti e con una montagna di monetine da 1 cent. La banca gli aveva dato l'okay e lui di monetine, alla fine, ne ha portate davvero una montagna: 62 mila per la precisione. La moglie Sandra era solita dire a Thomas, ogni volta che vedevano un penny per strada, che sarebbe stato utile per pagare il mutuo. E il marito, per rendere indimenticabile il giorno della liberazione dallo stesso, ha raccolto centesimi per anni fino a presentarsi, nel giorno fatidico, con due enormi scatoloni pieni di monete.l peso di ogni scatola era pari a 360 kg, oltre tre quintali e mezzo di monete. Thomas Daigle, di professione ottico, ha dichiarato di essere fiero dell'impresa compiuta ma anche di sentirsi molto sollevato ora che è finita. Tutte quelle monetine per casa erano diventate davvero ingombranti, ha avuto modo di dichiarare sul Milford Daily News. Chi di noi non ha mai sognato, nel dover pagare qualcosa controvoglia, di rifilare alla banca o al negoziante di turno una valanga di monetine? Quale che sia la portata dello "scherzo" che ci si appresta a fare al negoziante, difficilmente si potrà battere l'imprese dello statunitense Daigle, il re delle monetine.

Obama:STOP agevolazioni a RICCHI come me

"E' il momento che le agevolazioni fiscali per i più ricchi, anche per gente come me, finiscano": lo ha detto il presidente americano, Barack Obama, nel corso di una dichiarazione alla Casa Bianca, chidendo al Congresso di prorogare gli sgravi dell'era Bush per le famiglie con un reddito sotto i 250.000 dollari.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

ATTENZIONE Massacro dei delfini in Danimarca ANIMALI poveri di ogni genere e FEDELI all'uomo!

<<<< Preso spunto dalla pagina Facebook Mortacci stracci

MUORE mentre lavora, forse CHOC da caldo

Un operaio di 39 anni e' morto nel pomeriggio dopo un malore sul luogo di lavoro in un capannone dell'azienda Atena, una ditta che produce carpenteria metallica, a Genova Voltri. Secondo prime informazioni, l'operaio stava lavorando quando ha perso i sensi. L'uomo e' morto poco dopo.Non e' escluso uno choc da caldo, sono in corso accertamenti. Il pm ha disposto il trasferimento della salma all' obitorio dove sara' eseguita l'autopsia. Sequestrato il macchinario utilizzato dall'operaio.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Travolto da corrente fiume, SCOMPARSO!!!

Un giovane nigeriano - O.D. di 30 anni - che stava facendo il bagno nel fiume Sesia, a Vercelli, e' stato trascinato dalla corrente e, dopo aver lottato per qualche minuto, sommerso e riemerso piu' volte dall'acqua, e' stato trascinato via ed e' scomparso. L'allarme e' stato dato da alcuni amici. Sul posto sono intervenuti sommozzatori e un elicottero dei Vigili del fuoco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Cosa starà guardando questa poliziotta?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright NON POSSO CREDERCI

CHE GAFFE!!!!!: pubblica online foto di sua moglie NUDA O.o

Brutta sventura virtuale per Santiago Cañizares, ex portiere di Real Madrid e Valencia e della nazionale spagnola ed oggi commentatore televisivo. L'ex estremo difensore, infatti, ha postato per errore su Twitter la foto della moglie nuda, ed una volta accortosi della clamorosa gaffe, ha rimosso l'immagine, ma quando ormai era troppo tardi: molti dei suoi follower, infatti, avevano fatto partire diversi retweet e la foto ha fatto il giro del web. Cañizares, allora, ha reagito con il seguente tweet: "Non si può vivere dando sempre tante spiegazioni. I tuoi amici non ne hanno bisogno, i tuoi nemici non ci credono, gli stupidi non le capiscono".

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright NON POSSSO CREDERCI

AHAHAHAH MA DAI Lancia le patatine in faccia alla figlia: ARRESTATO per aggressione a mano armata

Un uomo di Lowell, cittadina del Massachusetts, è stato rilasciato dopo l’arresto avvenuto per aver lanciato delle patatine fritte in faccia alla sua giovane figliastra. L'incredibile accusa e' aggressione a mano armata (assault with a dangerous weapon).L’unica condizione per il rilascio, è che il 26enne James Hackett stia lontano dalla ragazza.La polizia ha raccontato che Hackett e la moglie, uscendo dal McDonalds hanno cominciato a discutere. Quando la figliastra si è intromessa, l’uomo ha preso le patatine fritte che aveva in mano e gliele ha lanciate in faccia. La ragazza non si è fatta nulla ma l'uomo e' stato arrestato come se avesse commesso un reato violento..Hackett, che sarà giudicato dalla corte ad Agosto, durante l'udienza preliminare si è dichiarato non colpevole.
  
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright NON POSSO CREDERCI

FINALMENTEEEEE Germania, circoncisione per motivi religiosi diventa ILLEGALE

La corte d'appello di Colonia, in Germania, ha stabilito che la circoncisione per motivi religiosi e' un delitto perseguibile penalmente. E' quanto si legge nella motivazione della sentenza relativa al giudizio di un medico citato per aver circonciso un bambino di 4 anni. Per i giudici di Colonia, le circoncisioni devono essere considerate alla stregua di ''lesioni contrarie alla legge'' perche' ''violano l'integrita' fisica'' dei minori, e' scritto nella sentenza.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright NON POSSO CREDERCI

INCREDIBILEEEEEEEEEE Aereo si APPICCICA al suolo per il CALDO!!! AHAHAHA

Un aereo della compagnia US Airways pronto al decollo e che doveva volare da Washington a Charleston, nella Carolina del Sud, e' rimasto letteralmente 'appiccicato' sulla pista dell'aeroporto della capitale a causa dell'alta temperatura che ha liquefatto l'asfalto.Secondo le autorita' aeroportuali, il caldo eccessivo degli ultimi giorni ha 'ammorbidito' il manto stradale delle piste al punto da creare situazioni del genere, con i velivoli che rischiano di restare immobilizzati.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright NON CI POSSO CREDERE

NON POSSO CREDERCIIIII Tracce di alcol nelle bevande GASATE E’ bufera!


Tracce di alcol sono state trovate in alcune bevande gassate, tra cui Coca Cola e Pepsi, secondo quanto rivelato dall'Istituto nazionale del consumo (Inc) francese, dopo alcuni test commissionati dalla rivista 60 millions de consommateurs, in edicola domani. «Circa la metà delle bibite gassate testate – si legge in un comunicato della redazione – contengono alcol a dosi tuttavia molto deboli, fino a 10 milligrammi per litro (0,001% di alcol)». Sulle 19 bibite testate, 9 non contengono alcol e 10 ne contengono meno di 10 mg/l. In Francia, il codice della salute pubblica prevede che le bevande dette 'senza alcol' possano contenerne tracce, a un dosaggio inferiore all'1,2%. La presenza di tracce di alcol nelle bibite, e in particolare nella Coca Cola, è oggetto di discussioni da molto tempo, in particolare sui forum di internet dedicati alla religione musulmana, che si chiedono se la bevanda sia conforme alle regole dell'alimentazione hallal. Coca-Cola certifica sul suo sito internet che le sue bevande sono «non alcoliche» e riconosciute come tali «dalle autorità governative di ogni paese»

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright NON POSSO CREDERCI

Lettori fissi.

Google+ Badge