Cerca nel blog

...

giovedì 12 luglio 2012

Uff so gia' sveglio da 2 ore e gia' sto a mori di caldo......perche' mia madre mi ha chiamato MINOSSE!!!

▒▐█▀█ █░░ █▀▀░░▒▐█▀█ ▄▀▄ █░░ █▀▄ ▄▀▄░░░░░░ █░█ █▀ █▀ ▀
▒▐█░░ █▀▄ █▀▀░░▒▐█░░ █▀█ █░▄ █░█ █░█░░░░░░ █░█ █▀ █▀ █
▒▐█▄█ ▀░▀ ▀▀▀░░▒▐█▄█ ▀░▀ ▀▀▀ ▀▀░ ░▀░▒█▒█▒█ ░▀░ ▀░ ▀░ ▀

Previsioni per Giovedì 12 Luglio, MAESTRALE sulla Sardegna, CALDO al centro-sud.

NORD
Nubi sparse al mattino, specie sul Friuli-Venezia Giulia. Con il passare delle ore aumento della nuvolosità su tutto l’arco alpino con rovesci e temporali sulla Lombardia orientale, Dolomiti, Friuli. Sconfinamento dei fenomeni verso sera sulla pianura Padana veneta e, localmente, sulla Romagna. Tempo nettamente migliore sul Piemonte e la Lombardia occidentale. Temperature in leggera diminuzione ma clima ancora un po’ afoso, specie tra la bassa Lombardia, il basso Veneto e l’Emilia Romagna.

CENTRO
Cielo sereno su tutte le regioni. Addensamenti scarsi o nulli sugli Appennini durante le ore pomeridiane. Ventilazione ancora debole e clima molto caldo, specie a bassa quota (0-400 metri) e lontano dai litorali
.
SUD
Condizioni di bel tempo su tutte le regioni. Qualche velatura in più sulla Sardegna e addensamenti nuvolosi compatti sulla Sicilia e la Calabria, ma senza alcuna precipitazione. Temperature in calo sulla Sardegna per ingresso del Maestrale. Gran caldo sulle altre regioni, specie sulla Sicilia, Puglia e Basilicata, dove le temperature dell’entroterra risulteranno estenuanti.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright METEOPORTALEITALIA

IMPORTANTISSIMOOOOO EMERGENZA CALDO - seguire una alimentazione anti-caldo-.


Emergenza caldo . Attenzione alle diete dimagranti !!!!! Per qualche giorno , fino a quando il nostro organismo non si è abituato al caldo improvviso , sospendiamo le diete dimagranti  e seguiamo una alimentazione anti-caldo.In questi giorni ci sentiamo spossati , stanchi , si  mangia di malavoglia e in modo sbagliato, si beve troppo.
L’alimentazione anti-caldo  deve essere relativamente poco calorica poichè la temperatura ambientale alta comporta una richiesta energetica minore .

 1)Eliminiamo i grassi. Saranno sufficienti gli oli vegetali che useremo come condimento. I grassi rallentano la digestione e richiedono un maggiore impegno della funzionalità epatica.
 2) Riduciamo zuccheri raffinati e farine raffinate che con il caldo vengono ancora più rapidamente assorbite con conseguente aumento della glicemia . Quindi riduciamo al massimo  : pane, pasta, riso, dolci, farina di cereali e zuccheri. Aiuteremo così la digestione .
 3) Facciamo riferimento alle  proteine della carne ( possibilmente preferire carne bianca) e alle insostituibili proteine del pesce . Non possiamo , infatti , esagerare nel ridurre l’apporto calorico.
 4) I formaggi  : preferire quelli freschi ( mozzarella ,ricotta ) a quelli  stagionati  . Questi ultimi li consumeremo a piccole dosi per condimento o antipasto serale .
 5) Il primo posto sarà riservato come sempre  alla verdura e alla frutta che forniranno le vitamine e i sali minerali che si perderanno con la sudorazione eccessiva : causa del forte caldo umido di questi giorni . Con frutta e verdura di stagione integreremo i Sali minerali e le viatamine ( vit. C  vit.B1 e B2  vit.A Vit.K ecc.)
 6) La sete la combatteremo con una bevanda antica ed insostituibile : l’ACQUA .  Di sera , chi non ne può fare a meno , un bicchiere di birra è tra le bevande alcoliche quella da preferire ( contiene quantità discrete di vitamine).
 Un sacrificio per tutti . Per qualche giorno . Poi , appena il nostro fisico si sarà acclimatato alle temperature estive , riprendiamo a seguire la nostra dieta medica dimagrante . Lo faremo quando l’astenia , l’inappetenza e la sudorazione eccessiva si saranno attenuate in modo evidente .

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MEDICINAECOLOGICA

Caldo: turista tedesco muore in spiaggia a Viareggio

Il caldo di questi giorni potrebbe essere stata la causa, oltre al fatto di soffrire di diabete, della morte di un turista tedesco stamani sulla spiaggia di Viareggio di un turista tedesco di 59 anni. Gunter Zoike si trovava in spiaggia assieme alla moglie, la figlia e il fidanzato della ragazza, quando l'uomo si è sentito male mentre era in piedi fra gli ombrelloni. Si è accasciato a terra ed il fidanzato della figlia ha cercato di rianimarlo insieme al bagnino che con il defibrillatore ha iniziato le procedure di primo soccorso in attesa dell'arrivo dell'ambulanza, ma non c'é stato nulla da fare. Sul posto è intervento personale della Capitaneria di Porto. Il magistrato di turno ha autorizzato la rimozione del corpo per il trasferimento all'obitorio dell'ospedale Versilia. La famiglia tedesca era arrivata da sabato in un paese della Lucchesia, dove si sarebbe trattenuta in vacanza fino a sabato ed aveva deciso di trascorrere una giornata al mare.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ansa

Afa al Centrosud, prime piogge al Nord


L'Italia sembra ancora una volta essere divisa in due, almeno meteorologicamente parlando. Al centro sud si boccheggia con temperature da allarme rosso, tanto che oggi a Viareggio il caldo potrebbe essere stata la causa della morte di un turista tedesco stamani sulla spiaggia. A causa del caldo torrido una quarantina di detenuti nel carcere di Taranto la notte scorsa hanno dovuto far ricorso alle cure del 118 e dell'ospedale cittadino. Al Nord invece sono iniziati già da ieri i primi violentissimi nubifragi. Raffiche di vento ad alta velocità si sono abbattuti la notte scorsa su Trieste e provincia e nelle zone di alta pianura e sulle Prealpi, nell'area intorno a Cividale (Udine).Il forte vento, attorno alle tre del mattino proprio a Trieste ha toccato gli 80 chilometri orari, hanno scoperchiato una ampia parte del tetto del palazzo della Regione, nella centrale piazza dell'Unità d'Italia. Con un deficit idrico del 71% nell'ultimo mese, l'arrivo della pioggia soprattutto nel Nord Est aiuterà gli agricoltori a combattere la siccità che, ricorda la Coldiretti, ha già provocato la perdita di raccolti per un valore stimato in 400 milioni di euro.E mentre i meteorologi discutono se quella in corso è o meno l'estate più calda dal 2003, al centrosud si boccheggerà sicuramente ancora domani, e durante tutto il week end. Per il fresco vero bisogna attendere l'inizio della prossima settimana. Lunedì e Martedì aria fresca dal Mar del Nord farà calare di 7/8 gradi le temperature anche al centrosud. Infine nei giorni successivi è atteso l'arrivo del più mite anticiclone delle Azzorre, quello che in genere porta quell'Estate Mediterranea così gradevole e ventilata, che ci eravamo dimenticati.e l'allarme caldo si ripercuote anche sui nostri mari: dai dati rilevati dall'INGV- sezione oceanografia risulta un Mediterraneo più caldo di quasi 3 gradi rispetto alla norma e addirittura il mar Adriatico e il Tirreno centromeridionale raggiungono un valore di 4.5 gradi di anomalia.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ansa

Magnitudo(Ml) 2.2 - EMILIA-ROMAGNA - MODENA 12/07/2012 04:11:04 (italiana)

Magnitudo(Ml) 2.2 Profondità 10.9 km Distretto sismico Pianura_padana_emiliana
----------AVVERTITO NELLE SEGUENTI CITTA'---------
 MOGLIA (MN)
ROLO (RE)
CAVEZZO (MO)
CONCORDIA SULLA SECCHIA (MO)
NOVI DI MODENA (MO)
SAN POSSIDONIO (MO)


 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright INGV

12 luglio 2012:ROMANIA-ORE 04.2O-Nuova scossa di terremoto

vicino all'epicentro di quella di sabato scorso (Nereju)anche se poco piu'lieve--non si registrano danni--
MAGNITUDO 4,3/4,4 --PROF. intorno ai 100 Km

  
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright INFORMAZIONI EVENTI SISMICI

Londra 2012: Di Martino NON PARTECIPERA'

Antonietta Di Martino non prenderà parte ai Giochi Olimpici di Londra. La saltatrice in alto delle Fiamme Gialle ha reso nota la sua decisione attraverso il marito, Massimiliano Di Matteo, che da quattro stagioni è anche il suo allenatore. La scelta, maturata in seguito ai risultati degli esami sostenuti presso la clinica ortopedica di Pavia (e della visita effettuata dal professor Franco Benazzo), è frutto delle condizioni fisiche in cui l'azzurra versa dopo l'infortunio patito in allenamento a Tenerife a fine aprile."Non è andata come avrebbe dovuto - è il commento del marito-coach Di Matteo -. Per quanto ci riguarda, abbiamo seguito il protocollo di riabilitazione alla lettera: Antonietta si è impegnata per 45 giorni presso la Scuola di Formia, lavorando duramente per poter tornare efficiente ed essere all'Olimpiade. In realtà, un problema al ginocchio della gamba di stacco ha preso il sopravvento su quello muscolare che era stato diagnosticato, peggiorando la situazione". "E' una vera e propria mazzata per Antonietta, anche se lei, da credente, si rende conto di come, nella vita, le disgrazie siano altre", sottolinea Di Matteo. Nel clan della saltatrice campana non c'é voglia di fare polemiche, ma Di Matteo ha qualcosa da puntualizzare, perché questo forfait brucia troppo. "Dati alla mano, Antonietta deve alzare bandiera bianca - dice a Sky Sport 24 -.Dispiace molto, anche perché c'é stata non poca superficialità nell'affrontare questo infortunio. Dopo l'infortunio a Tenerife, era stata diagnosticata ad Antonietta una semplice lesione muscolare al flessore della gamba sinistra. Purtroppo, però, non era stato diagnosticato il problema principale e così si è arrivati ad una grande e problematica infiammazione". "C'é stata superficialità ed approssimazione nell'affrontare il problema - dice ancora il marito-allenatore della Di Martino - nei confronti di un'atleta che, come Antonietta, ha dato molto allo sport italiano e non meritava tale trattamento. Speriamo di ricevere presto delle scuse. Ciò non darà a mia moglie il piacere di tornare alle Olimpiadi; ma almeno le allevierà il dolore di questi giorni". E' un conto aperto, quello della Di Martino con l'Olimpiade. Mancata quella di Atene 2004 per i numerosi infortuni patiti nel biennio precedente, la cavese, seppur reduce dall'argento iridato 2007, incappò, a Pechino 2008, in una performance non soddisfacente (fu decima). Da lì, il cambio nella conduzione tecnica, con il marito nel ruolo di allenatore. Ora il sofferto no a Londra. La squadra azzurra perde una delle sue pedine chiave, l'atleta più titolata nel biennio 2011/12 (oro europeo indoor a Parigi, bronzo mondiale outdoor a Daegu, argento mondiale indoor a Istanbul). A poco più di tre settimane dal via delle gare (l'atletica è in programma dal 3 al 12 agosto), i convocati della squadra azzurra di atletica passano da 39 a 38 unità (19 uomini e 19 donne).

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Truffa alle assicurazioni, 36 arresti nel Casertano

Dall'alba di questa mattina i carabinieri delle compagnie di Santa Maria Capua Vetere e Caserta e quelli del Reparto Operativo di Caserta stanno eseguendo un' ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti di 42 persone, di cui 36 agli arresti, in particolare medici, avvocati, per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, alla corruzione, alla falsita' in atto pubblico e ad altri reati contro la pubblica amministrazione.Le indagini hanno permesso di accertare l'esistenza di un' organizzazione dedita alla truffe alle compagnie assicurative attraverso falsi incidenti stradali mai avvenuti o avvenuti in maniera del tutto diversa da quanto prospettato. Sono in tutto 200 le persone indagate tra cui 21 medici, di cui 13 colpiti da provvedimento cautelare, 9 avvocati e due cancellieri dell' ufficio di un Giudice di Pace; trecento invece i sinistri oggetto dell' inchiesta.Lo schema ricorrente prevedeva che i procacciatori, con il beneplacito di alcuni legali ed in accordo con il personale sanitario, appoggiandosi ad un noto centro radiologico di Casagiove, confezionassero i sinistri per poi richiedere il risarcimento alle compagnie. A queste ultime, hanno accertato gli investigatori, non restava altro che risarcire il danno, giungere ad un accordo con i legali oppure rivolgersi ai Giudici di Pace.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ansa

Pm: da Schettino BUGIE IMBARAZZANTI

Nell'intervista esclusiva mandata in onda da Canale 5, il comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino, ha detto "bugie imbarazzanti". Questo il giudizio del procuratore capo di Grosseto, Francesco Verusio, che in una dichiarazione riportata da La Stampa si è detto "sconcertato e imbarazzato" per la versione dell'incidente fornita in tv da Schettino. "Lui - ha dichiarato Verusio - conosce bene la verità, perché gli atti, depositati dal gip, sono anche nelle sue mani. Testimonianze, registrazione di ciò che avvenne in plancia: tutto dimostra quali sono le sue responsabilità. Ed è tutto a sua conoscenza. E poi, suvvia, all'indomani dell'arresto ammise 'd'aver fatto una cazzatà e ora si dipinge come il comandante perfetto che non è pentito di nulla. Da non crederci!".''E' normale che io debba chiedere scusa, quindi e' normale che io debba chiedere scusa, proprio come rappresentante di questo sistema, a tutti''. E' quanto ha detto il comandante Schettino, in un'intervista a Canale 5. Schettino si e' poi definito ''vittima di tutto questo sistema''. Al giornalista che gli chiede se pensa di dover chiedere scusa per il naufragio della Concordia, Schettino risponde: ''Certamente, perche' io non pensavo mai potesse accadere una cosa del genere, va al di la' di ogni intenzione di voler fare qualcosa del genere. Nell'incidente non solo viene identificata la nave, l'azienda, viene identificato il comandante''. ''Il mio cordoglio, il mio affetto piu' sincero va alle persone che purtroppo non ci sono piu' - dice Schettino - Il danno economico sicuramente ci sta, i danni sono per le perdite, per le persone che sono state colpite nei loro affetti e alla fine sicuramente per l'azienda e per il comandante della nave, che poi e' stato vittima di tutto questo sistema, questa cosa che e' successa, che e' un sentimento indescrivibile, e' ben minore dell'affetto di una madre che perde una bimba. Sicuramente, e' incommensurabile. Pero' la perdita della nave per un comandante e' qualcosa per cui non esiste un metro di dolore''. Quando gli viene chiesto della morte della piccola Daiana Arlotti, Schettino risponde che preferisce non parlarne: ''Questa e' una domanda che mi distrugge, e' terribile''.La sera del naufragio della Costa Concordia, il comandante Francesco Schettino sostiene di aver cenato con la giovane moldava Domnica Cemortan, ma che fra i due c'é solo amicizia. "E' normale che ci sia stato gossip - ha detto Schettino parlando di Domnica - E' sicuramente una persona socievole, simpatica e un po' amica di tutti, non necessariamente doveva essere qualcosa di più". Quando gli viene chiesto se al momento dell'inchino Domnica fosse in plancia, Schettino risponde che "stava aspettando fuori dove sta la tenda e aspettava la cabina libera, la chiave che gli avrebbe poi fornito", perché "lei era una mia amica e del capo commissario, una persona che voleva fare una crociera con le sue amiche a bordo, voleva comprare un biglietto in Russia, disse che nelle agenzie russe non era riuscita a trovare un posto sulla nave e quindi l' aiutammo a trovare regolarmente una cabina e un regolare biglietto di viaggio".
Riguardo quella sera, Domnica "é stata a cena con me - racconta Schettino - è stata assieme anche al capo commissario perché alla fine ripeto ci sono delle persone con cui vale la pena farsi due risate, nient'altro"."Questo è un incidente banale - ha detto poi Schettino  - nel quale la fatalità ha trovato breccia proprio nell' interagire tra esseri umani. Si è creato credo, di base, un malinteso e proprio per questo c'é la rabbia. E' come se tutte le teste, compresi gli strumenti, fossero andati in black-out". "In quel momento lì io sono salito sul ponte - racconta Schettino - ho ordinato la navigazione manuale e non avevo io il comando, la direzione della navigazione era dell'ufficiale". Poi aggiunge "mi faccio la colpa di essere stato distratto e che quella distanza come di routine doveva essere riportata, perché chiunque osservi al radar una situazione di eccessiva vicinanza deve per forza farlo presente". "La mano divina - racconta Schettino citando il proprio memoriale - è proprio per dire ci stava un'ostruzione, il fiuto, l'osservazione di vedere, l'essere attenti, mi ha fatto intuire un qualche cosa da compiere che era importante", tanto che "alla fine sono riuscito ad evitare l'impatto frontale". Poi, parlando dell'inchino Schettino nega chi sia stato fatto per dimostrare le sue capacità alla moldava Domnica Cemortan e spiega: "c'é una differenza tra un inchino e un passaggio, quello doveva essere un passaggio ravvicinato all'isola, perché in caso di inchino noi, generalmente, si riduce la velocità, si va a distanza ravvicinata, si scelgono le carte giuste per fare l'inchino ad una certa distanza dalla terra: se fosse stato programmato un vero e proprio inchino, non sarebbe successo perfettamente niente".Dopo l'intervista esclusiva rilasciata da Francesco Schettino a 'Quinta Colonna', la trasmissione andata in onda ieri sera su Canale 5, e il 'giallo' "sul maxi-compenso" che sarebbe andato al comandante, il Codacons, si legge in una nota, ha deciso di presentare una istanza alla procura della Repubblica di Grosseto, "affinché sia disposto il sequestro cautelativo delle somme percepite da Schettino". "Le indiscrezioni di queste ore parlano di una cifra compresa tra i 50 e i 57mila euro, ma riteniamo che qualsiasi somma anche di entità inferiore percepita da Schettino per le interviste con i mass media, debba essere sequestrata dalla magistratura a scopo cautelativo. Ciò - spiega nella nota il presidente del Codacons Carlo Rienzi - come forma di tutela dei parenti delle vittime del naufragio, ai quali devono essere destinati tutti i compensi che la stampa elargirà in questi giorni al comandante". A tal fine il Codacons presenterà a breve una istanza alla procura di Grosseto, chiedendo di procedere al sequestro cautelativo dei compensi che reti televisive, settimanali, quotidiani, radio e altre testate nazionali e internazionali dovessero elargire a Francesco Schettino per interviste, esclusive e altri servizi giornalistici."No, non mi è proprio piaciuta". Così il procuratore di Grosseto Francesco Verusio commenta l'intervista rilasciata dal comandante della Costa Concordia Francesco Schettino alla trasmissione 'Quinta colonna' andata in onda ieri sera su Canale 5. "Sapevo che sarebbe andata in onda - prosegue Verusio, titolare dell'inchiesta sul naufragio della Concordia del 13 gennaio scorso costato la vita a 32 persone -: nel nostro ordinamento giuridico l'imputato non ha l'obbligo di dire la verità, può dire cosa vuole e mi sembra che lui lo abbia fatto". Lo stesso procuratore, ai microfoni del Giornale Radio Rai, ha poi aggiunto: "Ciò che disturba è vedere come questa persona si avventuri a fare delle dichiarazioni assolutamente in contrasto con l'esito delle nostre indagini e che lui conosce benissimo. Lui sa bene come sono date le cose e le prove che abbiamo raccolto contro di lui. E' sconcertante il fatto che lui faccia queste dichiarazioni che sono veramente un po' imbarazzanti per noi". Verusio, sempre al Giornale Radio Rai, ricorda che l'udienza dell'incidente probatorio del 21 luglio "slitterà probabilmente a settembre. Immagino che subito dopo, tra ottobre e novembre - conclude -, saremo in grado di chiudere questa inchiesta e quindi chiederemo il processo che spero si farà nei primi mesi dell'anno venturo".''Per riparare all'indegna figuraccia che ha fatto ieri sera, Mediaset dovrebbe devolvere l'equivalente della somma pagata a Schettino alle popolazioni del Giglio che stanno ancora subendo sulla propria pelle gli effetti negativi dell'inqualificabile comportamento del comandante della Costa crociere''. Cosi' la democratica Silvia Velo, vicepresidente della commissione Trasporti della Camera in merito all'intervista esclusiva rilasciata da Francesco Schettino a 'Quinta Colonna', la trasmissione andata in onda ieri sera su Canale 5 per cui il gruppo Mediaset avrebbe pagato un 'maxi compenso' al comandante. ''E' indegno che Mediaset speculi con questo cinismo sulla tragedia del Giglio, peraltro senza essere in grado di controbattere davanti ad una ricostruzione falsata della verita'. E non e' un caso - prosegue - che oggi il procuratore capo di Grosseto, Francesco Verusio ha detto che ieri Schettino ha raccontato bugie imbarazzanti. Ieri - conclude Velo - Mediaset ha fatto pessima figura, speriamo che adesso trovi il modo per riparare e devolvi ai cittadini del Giglio la stessa somma pagata a Schettino''.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Migranti:italiani tollerano,NO SUL LAVORO !!!

Gli immigrati non devono essere discriminati...purche' non tocchino casa e lavoro. E' una condanna generalizzata quella degli italiani verso comportamenti discriminatori nei confronti degli immigrati:il 59,5% pensa che gli stranieri siano trattati meno bene degli italiani e per l'89,6% non e' giustificabile prendere in giro uno studente perche' immigrato.Ma nel caso di assegnazione di case popolari e di assunzioni, la regola non vale:gli stranieri dovrebbero essere in graduatoria dopo gli italiani.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Spagna: VIA TREDICESIMA AGLI STATALI scontri con minatori

Aumento dell' IVA al 21%, eliminazione della tredicesima per i dipendenti pubblici e diminuzione dei giorni liberi, riduzione del sussidio di disoccupazione, tagli al sistema pensionistico e 600 milioni di risparmi nei ministeri. Sono alcune delle misure che oggi ha annunciato il premier spagnolo Mariano Rajoy con l' obiettivo "liberare la Spagna" dagli effetti della crisi e di "rispettare gli impegni con l' Europa". Una manovra accompagnato in sottofondo dai rumori degli scontri tra polizia e minatori, giunti alla capitale tra ieri ed oggi per una gran protesta contro la prossima chiusura delle miniere di carbone. Una giornata, quella di oggi, difficile da dimenticare per la Spagna in crisi. Innanzitutto per le immagini che ha lasciato. Quelle di giovani con la testa sanguinante lungo il Paseo de la Castellana, arteria principale della capitale, dove sfilavano migliaia di minatori e le loro famiglie, giunti con 500 pullman.Nel cuore di Madrid, a poche centinaia di metri dal centro finanziario del Paese simboleggiato dalle torri di Bankia, la marcia pacifica ha lasciato il posto agli scontri che hanno fatto 76 feriti e ai proiettili di gomma che la polizia ha sparato ad altezza uomo contro i manifestanti, come riportano le decine di video e foto sulle edizioni digitali dei quotidiani. Immagini che contrastano con quelle dei deputati del Partito Popolare che in Parlamento applaudivano l'annuncio delle nuove misure, frutto delle "indicazioni" arrivate dall' UE. Tra le altre, l' aumento delle imposte indirette, con l'aumento anche dell'aliquota ridotta, che passa dall' 8 al 10% mentre il salario minimo rimane congelato a 641 euro mensili dallo scorso dicembre. I possibili benefici(entrate tra i 3 e i 5 miliardi di euro) si realizzeranno solo se la nuova manovra non provocherà una diminuzione dei consumi. La scommessa del Governo è che sarà cosí, nonostante l' eliminazione della tredicesima ai funzionari dell' amministrazione pubblica e un taglio tra il 5% ed il 7% del loro salario annuo. Non sono scampati alla nuova sforbiciata neanche i sussidi di disoccupazione: a partire dal settimo mese scenderà al 50% della retribuzione (era al 60%) per "stimolare la ricerca di un nuovo posto di lavoro". Una logica che dovrà vedersela con un tasso di disoccupazione al 24,2%. E tra i giovani uno su due è senza impiego. Un pacchetto a cui mancano ancora alcuni dettagli (si conosceranno dopo la riunione del consiglio dei ministri di venerdí), ma con cui il governo spera di recuperare 65 miliardi nel giro di due anni e mezzo per rimettere in moto il paese dove per il solo settore bancario ne sarebbero necessari - secondo le audit incaricate dal Governo - 62.A metterne 30 si é impegnata l' UE, ma a cambio di un forte controllo sulla politica di bilancio. Le conseguenze sociali dei tagli, che si aggiungono alla manovra da 27 miliardi di marzo il cui peso cadde su Sanità ed Educazione, e delle promesse non mantenute ("Basta Iva" fu una massiccia campagna del Partido Popular quando Zapatero la alzò dal 15 al 18%) si sta ripercuotendo per le strade e le piazze. Anche se un fattore importante lo ha giocato la forte presenza delle basi sindacali tra i "mineros" e le loro lotte storiche, sono state decine di migliaia gli spagnoli che hanno appoggiato le rivendicazioni di un settore condannato dall' austerità (tagli del 63% dei fondi pubblici) ad una sicura chiusura della maggior parte delle miniere ancora attive. E si trattava di protestare per la "morte lavorativa" di 5.000 minatori. I dipendenti dell'amministrazione pubblica, peró, sono due milioni e 600.000 che costituiscono il 45,6% del pil, secondo Eurostat. Non è un caso quindi che i sindacati abbiano annunciato questa mattina, proprio nel comizio conclusivo della 'Marcia Nera' dei minatori, una mobilitazione nazionale contro le nuove misure per il prossimo 21 di luglio.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

AHAHAHAH L'amante è TROPPO FOCOSA e Lui fugge sul balcone e CHIAMA la polizia AHAHAHAH

Un tedesco ha dovuto “cercare scampo” in terrazza e chiamare la polizia. Il motivo? Sfuggire all’amante che gli chiedeva ancora sesso, e che si rifiutava di lasciarlo andare finché non lo avesse avuto.L’uomo, un 43enne dj di cui non è stata resa nota l’identità, aveva conosciuto la donna, di 4 anni più vecchia di lui, in un bar di di Monaco. Resisi conto del feeling che c’era tra di loro, i due sono andati a casa di lei, dove hanno fatto sesso più volte. Ma quando l’uomo non ce la faceva più, la donna non l’ha presa bene, e ha deciso di tenerlo sequestrato fino a che non l’avesse nuovamente soddisfatta. L’uomo non ha avuto altra scelta che chiamare la polizia.Quando gli agenti sono arrivati, la donna ha tentato di convincere anche loro a fare sesso con lei, ma si è invece beccata una denuncia per sequestro di persona e per tentata violenza sessuale.Alcune settimane dopo, l’episodio si è incredibilmente ripetuto: questa volta la vittima è stato un ragazzo incontrato sull’autobus e che è stato trattenuto per 36 ore nell’appartamento della donna, che dall’esperienza precedente ha prima sequestrato il telefono cellulare del giovane, che è stato ritrovato seminudo in strada in stato di shock al termine della maratona sessuale.Anche questa volta, quando gli agenti si sono presentati a casa della donna, lei ha cercato di convincerli a fare sesso di gruppo con lei, ma senza successo. La donna è stata fatta ricoverare in una clinica psichiatrica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright STRANO MA VERO

CHE SCHIFOOOOO Cintia Mayerle TROVA un PRESERVATIVO all'interno di un barattolo di POMODORO

Una multa di quasi 4.000 euro arriva dal Brasile per la britannica Unilever. La sentenza è arrivata dopo che una donna ha denunciato il ritrovamento di un preservativo usato all'interno di un barattolo di concentrato di pomodoro. La casalinga Cintia Mayerle aveva già consumato il pasto con la sua famiglia e stava mettendo il prodotto restante il un altro contenitore per conservarlo, quando ha visto l'oggetto di gomma. La donna ha così preso la scatola di concentrato e l'ha consegnata all'università locale per far svolgere delle analisi.
La Unilever, società che produce marchi come Knorr, Bertolli, Algida e Flora, ha sostenuto davanti alla Corte Suprema del Brasile che non era possibile che la donna avesse trovato davvero un preservativo nel barattolo, perché i processi di produzione sono completamente automatizzati, ma il tribunale si è pronunciato a favore della signora Mayerle, che ha avuto anche un risarciment per danni morali di circa 1.400 euro. "È stata la cosa più orribile che mi sia mai capitata, credo che resterà nella mia mente per molto tempo", ha detto al giornale brasiliano Globo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright STRANO MA VERO

AHAHAHAHA un Canale tv USA trasmette per errore film a LUCI ROSSE anziché il programma del mattino Good Morning America

Imbarazzante incidente per il canale televisivo KRDO, che nelle aree di Colorado Springs e Pueblo qualche settimana fa ha trasmesso per errore un film a luci rosse anziché il programma del mattino, Good Morning America.I problemi sarebbero iniziati alle 4.15 del mattino. Uno degli spettatori racconta che il segnale in precedenza era debole, e quindi si è messo a fare zapping. Quando è tornato sul canale KRDO, ha trovato un film porno.A causare l’incidente ci sarebbe stato l’intervento di una squadra di tecnici, che dovevano probabilmente sistemare proprio la cattiva trasmissione, che è intervenuta presso Comcast, che si occupa della trasmissione fisica dei segnali televisivi (in USA spesso accade che le tv gestiscano i contenuti, e la trasmissione sia demandata ad altri).Sembra che la causa della trasmissione a luci rosse sia stata estremamente banale: i tecnici avrebbero inavvertitamente scambiato due cavi, che però erano relativi ai flussi video di KRDO e di un canale criptato per adulti.Il canale televisivo si è immediatamente accorto dell’accaduto (anche per le immediate proteste del pubblico), ma non ha potuto fare altro che dichiarare: “Siamo consapevoli che Comcast non sta trasmettendo i nostri programmi. Stiamo lavorando per risolvere il problema”.

  RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright KOIAMANO

ALLUCINANTEEE Detenuto si infila cellulare nell'ANO e non riesce più a farlo USCIRE



Un detenuto, nel carcere di Poarta Alba, è stato ricoverato in ospedale, dopo essersi infilato un telefono cellulare nell’ano e non essere più riuscito ad espellerlo.
Gabi Boteza, 33 anni, in preda a lancinanti dolori, è stato costretto a confessare alle guardie penitenziarie di aver tentato di nascondere il telefonino nell’insolito pertugio, al fine di poter comunicare con l’esterno della prigione.Viste le condizioni dell’uomo in preda a forti dolori è stato trasferito in un ospedale della zona. Portato d’urgenza in sala operatoria Boteza ha però negato il consenso ai chirurghi all’operazione per la troppa paura.Nonostante i medici abbiano tentato di convincerlo, sulla necessarietà dell’operazione, l’uomo ha preferito ritornare in cella nonostante il dolore, dopo essere stato fornito di una quantità industriale di lassativo, nella speranza che la natura riesca a fare il suo corso.



CANE fa sesso con il PELUCHE e sviene dalla fatica

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright NOTIZIE INCREDIBILI

ASSURDOOO Scopre il nonno che tenta di fare SESSO con il cane e lo fa ARRESTARE

Un uomo è stato accusato di crudeltà verso gli animali dopo che suo nipote lo avrebbe trovato nudo mentre tentava di fare sesso con un cane.Eugene Hickman, 54 anni, di DeFuniak Springs, è stato arrestato dopo che alcuni componenti della sua famiglia hanno allertato le autorità. Il nipote di Hickman lo aveva scoperto, in costume adamitico, avvinghiato al bulldog di famiglia, un cane di tre anni.Hickman “per sua stessa ammissione ha confessato che avrebbe voluto fare del sesso con il cane, ma non è stato in grado di portare a termine il suo intento, causa la scarsa collaborazione dell’animale.”Hickman ha anche affermato ai funzionari che non lo rifarebbe.Il cane è stato consegnato ad un ambulatorio per animali, sarà esaminato da un veterinario.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright scuolazoo

Lettori fissi.

Google+ Badge