Cerca nel blog

...

martedì 17 luglio 2012

Previsioni per Martedì 17 Luglio 2012, Anticiclone delle Azzorre sull'Italia!

NORD
Condizioni di bel tempo su tutte le regioni. Qualche nube in più al pomeriggio sulle Alpi, specie al confine tra Alto Adige e Austria, ma con rischio di pioggia basso. Cielo sereno altrove. Venti moderati o deboli settentrionali e clima caldo, ma ampiamente sopportabile.

CENTRO
Cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni, senza disturbi pomeridiani sugli Appennini. Temperature in leggera diminuzione grazie a venti settentrionali. Clima caldo ma molto gradevole.

SUD
Cielo sereno o poco nuvoloso sui settori insulari e peninsulari. Venti settentrionali moderati e temperature in netta diminuzione con clima caldo ma gradevole.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright METEO PORTALEITALIANO

La settimana di Virgilio: farà caldo ma senza afa opprimente

A cacciare Minosse ci ha pensato Virgilio, l’anticiclone ‘buono', che viene dalle Isole Azzorre e che proprio in queste ore sta avanzando da ovest, dall’Oceano Atlantico e dalla Spagna; nulla a che vedere dunque con quelli africani (Scipione, Caronte, Minosse) che hanno infuocato l’Italia centromeridionale nell’ultimo mese. In queste ore stanno anche giungendo venti più freschi e asciutti da nord, e fa molto fresco soprattutto sul Triveneto, sulla Romagna e sulle Marche con temperature che non supereranno i 26°C e dove i mari sono molto mossi dopo una nottata di Bora.Entro domani il calo delle temperature di 7°C interesserà anche il resto delle regioni adriatiche fino alla Puglia e alla Sicilia, mentre le regioni tirreniche, più protette dalla catena appenninica e dal Gran Sasso, vedranno soprattutto una drastica riduzione dell’umidità, infatti Roma non scenderà sotto i 34°C ma respirerà grazie al 20% di umidità.Antonio Sanò, direttore del portale web www.iLMeteo.it avverte che comunque la tregua sarà breve, un paio di giorni, perché già nel corso della settimana le temperature aumenteranno per l’espansione di Virgilio che porterà un caldo estivo intenso ovunque, da nord a sud, ma meno afoso e ci saranno le brezze lunghe le coste a mitigare i pomeriggi. Milano toccherà i 32°C, Venezia 33, Roma boccheggerà comunque fino al 21 luglio con 34/35°C costanti, stessa sorte a Napoli, e dal 18 al 21 del mese tutta l’Italia vedrà temperature tra i 33°C del nord ai 36 dell’Emilia, 36 al centro, 37 in Abruzzo e 38 sul resto del sud, Sardegna, Sicilia. Ma attenzione perché a sorpresa, Domenica 22, un nucleo di aria fresca Scandinava si farà strada dalla Valle del Rodano, ci saranno piogge e temporali al nord in estensione poi al centro e alla Sardegna.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright FANPAGE


A Talkeetna (Alaska) il SINDACO è un gatto. E NON è uno SCHERZO

Peloso e con lunghi baffi. E' Stubbs, da 15 anni primo cittadino onorario di un piccolo e freddo paesino dell'Alaska, dove ogni giorno arrivano decine e decine di turisti, solo per vedere lui: il sindaco. Antipolitica o scelta alternativa?

Ha 15 anni ed è sindaco di Talkeetna, piccolo centro turistico in Alaska, da quando è nato. Si chiama Stubbs ed è un gatto. La sua carriera politica, racconta l'emittente Ktuu-Tv, inizia quando i cittadini di Talkeetna (900 abitanti), delusi dai candidati in lizza per le elezioni del sindaco, incoraggiano i compaesani  ad eleggere Stubbs come outsider. E il gatto vince davvero. Ora, grazie a lui, le guide turistiche locali possono sorridere, grazie alle migliaia di fan che arrivano nel freddo paesino dell'Alaska per fare una foto col “primo cittadino” più peloso che ci sia. Sebbene la posizione ricoperta da Stubbs sia solo onoraria, gli ammiratori pronti a spingersi ogni anno fino al 62esimo parallelo di latitudine nord sono davvero tanti. Talkeetna è diventata, così, una vera e propria attrazione turistica. In particolare, il Nagley's General Store, dove Stubbs trascorre sonnecchiando la maggior parte del suo tempo. «Non posso ancora credere che abbiamo 30 o 40 turisti al giorno che arrivano qui solo perché desiderano vederlo», dice Stec, commesso al Nagley's.

CHE DISGRAZIA !! Bambino di 3 anni trova una pistola ed UCCIDE il papà !!


Una vera e propria disgrazia. Un bambino di appena tre anni trova una pistola carica in casa e spara al padre (nella foto), che stava guardando la televisione assieme agli altri figli più grandi. Inutili i soccorsi. Michael Payless, 33 anni, è morto sul colpo. Il fatto è accaduto nella serata di venerdì a Salem.  ”Il bambino ha sparato accidentalmente…il padre è morto sul colpo”, ha riferito la polizia locale. La tragedia è avvenuta quando in casa, oltre alla moglie della vittima e ai suoi tre figli, c'era anche una persona che stava eseguendo delle riparazioni.Mai e poi mai tenere in casa una pistola carica (sempre per chi e' in possesso di un regolare porto d'armi)

Le brutalità sugli animali devono rientrare nei CRIMINI Internazionali

Nelle ultime ore ho ricevuto accorati appelli da parte di alcuni  lettori  che si sono imbattuti nella pagina di un giornale slovacco: Noviny – in italiano significa giornale – in cui viene riportato a firma di Eva Podhorská un fatto di cronaca in cui si mostra un atto disumano compiuto nei confronti di un piccolo cagnolino, colpevole di essere indifeso e docile davanti ai suoi aguzzini. Il titolo dell’articolo è “Úbohého psíka upálili zaživa” ossia “Povero cane, bruciato vivo”.Il fatto di cronaca si riassume così: tre giovani criminali cospargono un cagnolino di materiale altamente infiammabile e poi gli danno fuoco. Le immagini riprendono l’inutile fuga  dell’animale sino a che non cade a terra tra le fiamme, arrestando il suo disperato latrato.La comunità di internet è intervenuta chiedendo come si possa identificare gli autori del reato, assicurandoli senza indugio, ad un giusto e severo processo.Tuttavia le aspirazioni di giustizia devono fare i conti con le norme a tutela degli animali, diverse per ciascun Stato.In Italia, ad esempio, l’art. 544 bis del codice penale prevede che: “Chiunque per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi”. Credo di interpretare il comune sdegno nel ritenere che si tratti di una pena lieve.In Slovacchia non esiste una norma che tuteli gli animali, proprio in questi giorni il  deputato Martin Poliacik di Libertà e Solidarietà ha affermato che: “ La Slovacchia non ha una legge specifica sulla protezione degli animali ed è molto indietro rispetto agli Stati membri dell'Unione europea”. Oggi in assenza di una norma, gli autori del gesto se pur rintracciati  non potrebbero essere processati perchè la fattispecie non è prevista come reato.La mia riflessione si conclude nell’invito a sensibilizzare la community nel promuovere iniziative che tendano a redigere una Convenzione europea  contro i crimini sugli animali in quanto oggi risulta inspiegabilmente  inesistente.Promuoviamo la civiltà, facciamolo insieme.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright FANPAGE


Magnitudo(Ml) 2.1 - CALABRIA - COSENZA 17/07/2012 04:08:03 (italiana)

Magnitudo(Ml) 2.1Profondità 7 km Distretto sismico Pollino
------AVVERTITO IN QUESTE CITTA'-------
 VIGGIANELLO (PZ)
MORANO CALABRO (CS)
SAN BASILE (CS)


 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright INGV

17 LUG.2012--ORE 03.48 ABRUZZO-PROV.L'AQUILA scossa di M.2,4

---LAGO DI CAMPOTOSTO
Ancora una scossa di M.2,4 (prof.10Km)



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright INFORMAZIONI SISMICHE

Crac Deiulemar, 9 arresti. Sequestro 323 mln

NAPOLI - Nove arrestati per la bancarotta della società di navigazione Deiulemar, cinque in carcere e gli altri ai domiciliari. La Procura di Torre Annunziata  ha anche disposto il sequestro di beni per un valore di circa 323 milioni di euro. I reati a seconda della singola posizione processuale:   associazione per delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta, truffa aggravata ai danni dello Stato, infedele dichiarazione dei redditi, riciclaggio e raccolta abusiva del risparmio. Il provvedimento di sequestro riguarda 10 motonavi, partecipazioni societarie e beni immobili . Circa 13.000 i risparmiatori danneggiati che avevano investito nelle obbligazioni della società.PRESENTATE 1800 DENUNCE DAI RISPARMIATORI Le indagini sul crac della Deiulemar hanno preso il via nel 2010 durante le  verifiche su un altro gruppo imprenditoriale del settore armatoriale. Alla Guardia di Finanza, negli ultimi tempi, però sono state presentate circa 1800 denunce da parte di altrettante persone che hanno sostenuto di aver visto svanire nel nulla i loro risparmi, somme di denaro che erano state investite in obbligazioni. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la società - nel corso degli anni - avrebbe raccolto i risparmi di13mila famiglie.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Incendio Sardegna Ustionati, 800 SFOLLATI

OLBIA - Circa 1.000 ettari di macchia mediterranea in fumo a cavallo tra Ottana e Bolotona, in provincia di Nuoro. 700-800 ettari nel territorio di San Teodoro, in Gallura: è la prima stima dei danni della giornata di fuoco che ieri ha provocato il panico nel centro-nord Sardegna, costringendo almeno 800 persone, tra residenti e turisti, ad abbandonare case e spiagge minacciate dalle fiamme. Un bilancio reso ancora più pesante dai cinque feriti rimasti ustionati mentre tentavano di arginare l'avanzata degli incendi."Ieri sera intorno alle 20 è successo l'imprevedibile - ha spiegato il sindaco di San Teodoro, Tonino Meloni - una squadra di operai di una società partecipata dell'Amministrazione si trovava con una squadra della Protezione civile. Da un container, con all'interno piccoli mezzi, decespugliatori e altro, usciva del fumo, così la squadra ha deciso di metterlo in sicurezza, però probabilmente come il container è stato aperto, con l'ossigeno, si è scatenata una reazione che ha portato all'esplosione nella quale sono rimasti ustionati tre volontari della Protezione civile e due operai". Numerose le case, i villaggi e gli alberghi evacuati dalle forze dell'ordine che hanno messo in sicurezza tutte le aree lambite dalle fiamme. I Vigili del fuoco nella notte non si sono fermati un momento e hanno continuato a bonificare le aree, e il vento ha alimentato altri focolai a Cannigione, nel comune di Arzachena, alle Saline, nel comune di Olbia. All'alba due Canadair e due elicotteri hanno ripreso le operazioni di bonifica sul territorio di San Teodoro. Per questa mattina è convocato un vertice in Comune, tra forze dell'ordine, apparato antincendio e amministrazione comunale, per fare una prima stima dei danni.PROVINCIA CHIEDERA' STATO DI CRISI  - La Provincia di Olbia-Tempio sta predisponendo gli atti per la dichiarazione dello stato di crisi nel territorio di San Teodoro, il centro costiero duramente colpito dall'incendio che ieri ha devastato centinaia di ettari e causato il ferimento di cinque persone. Nel frattempo l'assessore provinciale dell'ambiente, Pietro Carzedda, tuona contro la Protezione civile nazionale: "Non possiamo combattere il fuoco a mani nude, è necessario ripristinare a Olbia i cinque Canadair che abbiamo sempre avuto" ricordando le polemiche delle scorse settimane su una diversa dislocazione dei mezzi nazionali fra gli aeroporti di Olbia e Cagliari-Elmas. L'assessore critica anche la gestione di ieri dei velivoli: "Il primo aereo è arrivato a San Teodoro alle 14:24, in grave ritardo rispetto alla segnalazione dell'incendio che risale alle 12:48, questo perché i due Canadair che sono decollati da Olbia sono prima andati a Bolotana. E' un vero miracolo che non ci sia scappato il morto"

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

73 ANNI E NON SENTIRLI ! GUARDATE IL RECORD INCREDIBILE DI QUESTA ANZIANA SIGNORA !

Una donna giapponese di 73 anni, Tamae Watanabe, ha raggiunto stamattina la cima dell'Everest diventando la donna più anziana del mondo ad aver scalato la montagna più alta al mondo.La signora Watanabe ha così battuto il record che lei stessa aveva fissato nel 2002, all'età di 63 anni, quando aveva già scalato l'Everest diventando la donna più anziana ad aver raggiunto la vetta. Lo ha annunciato l'Associazione di alpinismo Cina-Tibet in Nepal, precisando che la donna ha raggiunto la cima con una squadra composta da altri quattro membri e che il gruppo sta bene e ha già ripreso il cammino per scendere alla base.La signora Watanabe è salita dal versante nord, in Tibet. Era partita ieri sera dall'ultimo campo, allestito a 8.300 metri d'altezza, e ha scalato tutta la notte per giungere in cima stamattina. La persona più anziana del mondo ad aver scalato l'Everest è un uomo nepalese, Min Bahadur Sherchan, che ha raggiunto la cima nel 2008 all'età di 76 anni.
 

INCREDIBILEEEEE LADRO ruba in una casa...ma non sa che il padrone è campione di karate!!!!! POVEROOOOO LADROOOOO

Le rapine e i furti non sono un buon mezzo per fare soldi. Lo ha imparato un ladro colombiano che ha deciso di introdursi in un abitazione di Manizales (in Colombia, appunto).l ladro era già riuscito a caricare nello zaino alcuni oggetti (tra cui un portatile e due macchine fotografiche digitali), quando è stato scoperto dal padrone di casa, che era nient’altro che Cristian Garce, che aveva appena vinto il titolo di campione panamericano di karate, e che condivideva l’abitazione con l’allenatore e alcuni compagni di squadra.Come è facile immaginare, Garaces e i suoi compagni hanno “dimostrato” al ladro che è meglio vivere onestamente. Tanto più che l’uomo era riuscito ad allontanarsi, piuttosto malconcio, in un attimo in cui i residenti lo avevano perso di vista mentre aspettavano l’intervento della polizia: ma è stato riacciuffato non solo dalla squadra di karate, ma sono intervenuti anche i vicini di casa.Dopo pochi minuti è arrivata una pattuglia della polizia a prelevarlo: “Non sembrava ansioso di continuare a rubare”, ha raccontato poi Graces.

  RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright STRANO MA VERO

FANTASTICOOOOO due operai TAGLIANO l’erba e TROVANO lingotti d’oro per un valore di 104.000 euro

Incredibile ritrovamento a Klingau, ma nessuno finora ha reclamato il sacchetto il cui valore ammonta a 104.000 euro Certo, non capita tutti i giorni di trovare dell’oro nei cespugli. In Svizzera, invece, è successo proprio così. Mentre stavano tagliando l’erba a Klingnau, piccolo comune vicino al confine con la Germania, due operai comunali hanno trovato in un cespuglio un sacchetto di plastica con lingotti d'oro del peso di 2,5 chilogrammi. Il valore: 104.000 euro. Al momento, la polizia brancola nel buio. Nessuno finora ha reclamato il prezioso metallo giallo.MISTERO - I lingotti erano avvolti in carta velina bianca e legati con del nastro adesivo. Come riferiscono i media elvetici, i due dipendenti comunali avevano in un primo momento sospettato si trattasse di pacchetti con dello stupefacente. Stupefatti sono invece rimasti di fronte alla scoperta. Si tratta di «un caso senza precedenti», ha detto il portavoce della polizia cantonale, Bernhard Graser. In realtà, il ritrovamento risale al 28 giugno, ma la notizia è stata resa pubblica solo ora. Finora nessuno si è fatto vivo per segnalare il singolare «smarrimento». Sottolinea Graser: «Vicino al sacchetto di plastica con l'oro qualcuno ha scavato una buca, il caso è davvero misterioso». I pezzi sono punzonati e provengono dalle banche UBS e Bank Leu (Credit Suisse). I due istituti di credito non hanno voluto commentare, dicono di aspettare i risultati delle indagini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright STRANO MA VERO

Lettori fissi.

Google+ Badge